Guardia di Finanza, celebrato il 245° anniversario della fondazione del corpo - QdS

Guardia di Finanza, celebrato il 245° anniversario della fondazione del corpo

redazione

Guardia di Finanza, celebrato il 245° anniversario della fondazione del corpo

giovedì 27 Giugno 2019 - 00:00
Guardia di Finanza, celebrato il 245° anniversario della fondazione del corpo

Durante la manifestazione tratto un bilancio sui risultati ottenuti nel 2018 e nei primi mesi del 2019. Le attività sono state indirizzate tra gli altri sulla lotta all’evasione e alla criminalità finanziaria

RAGUSA – La Guardia di Finanza iblea ha celebrato martedì il 245° anniversario della sua fondazione (21 giugno 1774). Una semplice e sobria cerimonia militare avrà luogo in Piazza Libertà, sede del Comando Provinciale, alla presenza delle Autorità civili e militari della Provincia, tra la gente a sottolineare la vocazione sociale del Corpo.

Sia nel 2018 che nel 2019, le attività operative sono state indirizzate verso i 3 obiettivi strategici affidati al Corpo: lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali; contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica e all’illegalità nella Pubblica Amministrazione; contrasto alla criminalità economico-finanziaria, cui si aggiunge l’obiettivo strutturale del “concorso alla sicurezza interna ed esterna del Paese”.

Lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali
Il contrasto all’evasione e alle frodi fiscali rappresenta uno degli obiettivi prioritari della Guardia di Finanza. Nel periodo in esame sono stati scoperti 37 soggetti completamente sconosciuti al Fisco, che hanno evaso Iva per oltre 14,7 milioni di euro; denunciati 98 soggetti per reati fiscali; sequestrate disponibilità finanziarie e patrimoniali per oltre 4,3 milioni di euro.

Contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica e all’illegalità nella Pubblica Amministrazione
In questo contesto, nella Provincia iblea sono stati individuati finanziamenti europei e nazionali indebitamente percepiti per un valore complessivo di oltre 2,8 milioni di euro, per i quali sono state effettuate proposte di sequestro “per equivalente” per circa 1,4 milioni di euro. 42 sono i responsabili di reati contro la Pubblica Amministrazione, di cui 30 pubblici ufficiali denunciati. Al tempo stesso sono stati segnalati danni erariali dovuti a sprechi e mala gestione di risorse pubbliche per oltre 20,5 milioni di euro.

Contrasto alla criminalità economico-finanziaria
In questo ambito 14 sono stati i soggetti denunciati per bancarotta fraudolenta nei cui confronti sono stati sequestrati beni distratti dalle procedure fallimentari per oltre 4 milioni di euro. 5 sono stati i soggetti denunciati per reati bancari e finanziari, di cui 2 tratti in arresto. 18 invece sono stati i denunciati per altri reati, tra cui usura, riciclaggio, reati societari e violazioni della legge antiriciclaggio. 451.700 i prodotti con marchi contraffatti o non sicuri sequestrati.

Controllo del territorio e contrasto ai traffici illeciti via mare
In questo contesto, assume particolare rilevanza l’attività svolta dalla Guardia di Finanza nelle acque marine, quale unica Forza di polizia nazionale a cui sono state affidate le funzioni operative di sicurezza del mare. Sono state sequestrate, anche in collaborazione con altri Reparti del Corpo della Sicilia, 17,7 tonnellate di sostanze stupefacenti, con 19 narcotrafficanti tratti in arresto. 40sono gli scafisti arrestati dalla task force interforze nel corso dell’attività di controllo dell’immigrazione in mare.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684