Il male fa male - QdS

Il male fa male

Margherita Montalto

Il male fa male

martedì 01 Marzo 2022 - 03:45

Chi fa del male non è solamente cattivo, ma è frustrato, è avvilito dalla sua stessa nullità

L’uomo è superbo e arrogante, l’uomo è prepotente, l’uomo non è eterno. Chi fa del male non è solamente cattivo, ma è frustrato, è avvilito dalla sua stessa nullità. Il frustrato in genere colpisce per sentirsi forte e poichè con onestà non riesce si impone attraverso la forza del male. Il mobbing è male, il bullismo è male, lo stalking è male, la violenza è male, la guerra è male. Il male non è altro che debolezza, il male deriva da paure, da sconfitte non elaborate, il male è viltà. Piccoli esseri che si elevano incutendo terrore, annullando la libertà e il pensiero e la volontà e il bisogno. La Storia lo insegna: Stalin e Hitler fra i primi e non i primi e nemmeno gli ultimi, ed oggi ne abbiamo prova.

L’uomo nella sua natura può decidere di fare o non fare, S. Agostino lo definì libero arbitrio. L’uomo preferisce rimanere nelle sue sabbie mobili, nelle sue nebbie e tira colpi bassi. Il mobber è frustrato, il bullo è frustrato, lo stalker è frustrato. Fare del male non è audacia, sfida, potere, anzi proprio chi fa del male verrà sconfitto dalle sue paure che traduce con il terrore.

Non è bastato il flagello del Covid che ha distrutto famiglie, vite, speranze, adesso anche la guerra. Le grandi bocche di rana dicono che dal Covid si è emersi più forti, forse, solo che l’uomo non ha imparato nulla, anzi è diventato pessimo. Abbiamo alle spalle pagine di Storia tremende e amare ma non bastano a creare un esempio, tutt’altro, continua a commettere errori, come se fosse eterno ed eterno non è, meno male! Esprime in tutto la vergogna del male. È venuto meno il pudore, il rispetto per le regole, il senso della moderazione, il senso del pudore, della compostezza in nome di una “pseudo libertà” rivendicata con l’Orribile. E questo è male, l’orribile è male, la mancanza di regole è male, la sfrontatezza è male, il giudicare è male. Giudica il frustrato, il cattivo, il superbo, chi ha rancore, chi si crede superiore, chi dispensa consigli senza averne il potere. il male fa male, “ai posteri l’ardua sentenza”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684