Brucia la Sicilia: notte da incubo a Palermo

Brucia la Sicilia, notte da incubo a Palermo: residenti evacuati, vertice in Prefettura

web-mp

Brucia la Sicilia, notte da incubo a Palermo: residenti evacuati, vertice in Prefettura

web-mp |
venerdì 19 Agosto 2022 - 09:11

Residenti evacuati nella notte nelle colline attorno a Palermo a causa di diversi incendi che hanno minacciato ville e abitazioni

Una lunga notte di fuoco tra Poggi Ridente, Poggio San Francesco e ancora nelle Nuovo, nelle zone di Boccadifalco e Borgo nei pressi della discarica di Bellolampo.

Anche il sindaco di Palermo Roberto Lagalla ha invitato gli abitanti a tenere chiuse le finestre a causa della nube nera che ha coperto questi quartieri. A Poggio Ridente, una zona residenziale che domina il capoluogo, alcune ville sono state fatte evacuare. Poi, dopo l’intervento dei vigili del fuoco e della forestale, i residenti sono rientrati nelle proprie abitazioni. Cenere e forte odore di bruciato anche in centro città.

Questa mattina le fiamme sono di nuovo divampate su monte Grifone.

Incendi a Palermo, chiusa nella notte la A19

Dovrebbero intervenire i mezzi aerei che già ieri per ore hanno operato per tutta la giornata in diversi comuni della provincia. Nella notte è stata chiusa nuovamente anche la A19, tra Termini a Trabia, per diversi incendi appiccati nella zona dopo che lunghissime code di alcuni chilometri si erano formate all’ingresso dell’autostrada da Palermo per un rogo nella zona di via Giafar.

“Incendi ovunque, contrada Cortevecchia, contrada Pistavecchia, contrada Bragone, Rocca Rossa – Ozanam. Siamo tutti fuori per dare sostegno ai cittadini, con il fuoco a pochi passi da noi. Un incubo, con chiamate che si rincorrevano e che ci segnalavano sempre nuovi principi di incendi in zone sempre diverse – scrive il sindaco di Termini Imerese, Maria Terranova.

“Abbiamo attivato il Centro Operativo Avanzato: un centro operativo che ho voluto costituire direttamente sui luoghi interessati dagli incendi. Non ci sono stati feriti, ma la Sicilia brucia e per mano di ignobili criminali in un sistema che fa sempre più fatica a reagire. Siamo molto stanchi”.

Incendi a Palermo, vertice in Prefettura

Un vertice straordinario in Prefettura è stato organizzato a Palermo per fare il punto sugli incendi che da due giorni devastano decine di ettari di vegetazione e ieri hanno anche lambito il centro abitato di Borgo Nuovo.

Presente il Comune, la polizia municipale, la Rap e la Protezione civile comunale, della Regione, ma anche i vigili del fuoco e le altre forze dell’ordine. Particolare preoccupazione desta l’incendio divampato alla la discarica di Bellolampo.

Incendi a Palermo, Lagalla: “Rogo a Bellolampo in fase di spegnimento”

L’incendio che ha colpito la discarica è ancora adesso in fase di spegnimento, grazie all’incessante lavoro dei vigili del fuoco, dell’esercito, anche con l’ausilio della Rap. Anche gli altri focolai nelle zone di vegetazione cittadine sono fortunatamente in fase di spegnimento. La raccolta dei rifiuti non ha subìto rallentamenti e non è a rischio nei prossimi giorni”.

Lo afferma il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, che in queste ultime ore sta lavorando “per accelerare la rimozione della discarica che da anni si è accumulata in via Conte Federico (zona Forum-Brancaccio) che, trattandosi di rifiuti speciali, richiederà di ricorrere a procedure specifiche dettate dalla legge”.

“In attesa dei dati di ARPA sulla condizione dell’area, si invita la cittadinanza a mantenere la più opportuna prudenza”, ha concluso il primo cittadino palermitano.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684