Parto d'urgenza a Lipari, la corsa dell'équipe per salvare il piccolo Luca - QdS

Parto d’urgenza a Lipari, la corsa dell’équipe per salvare il piccolo Luca

web-iz

Parto d’urgenza a Lipari, la corsa dell’équipe per salvare il piccolo Luca

web-iz |
venerdì 04 Marzo 2022 - 13:23

Luca è nato alla 38esima settimana con un cesareo d'urgenza dopo non poche complicazioni. La storia di mamma Rossana e del nuovo arrivato.

Luca voleva nascere ieri sera e così è stato. Sono dovuti rientrare in servizio di corsa all’ospedale di Lipari (Messina) i sanitari che hanno permesso a mamma Roxana, una donna romena che vive nella più grande delle isole Eolie ormai da anni con il marito Catalin, di dare alla alla luce, alle 20.50, il bimbo di 3 chili e mezzo.

Un grande lavoro di squadra da parte dell’équipe sanitaria che ha lavorato in emergenza per portare a termine il taglio cesareo, considerate le complicanze che sono insorte prima del parto.

Dal policlinico di Messina all’emergenza a Lipari

I neo genitori, con la donna alla 38/ma settimana di gravidanza, ieri mattina, erano andati al policlinico di Messina, dove, a quanto pare, non era stato notato nulla di particolare. Poi il rientro a casa a Lipari. Ma appena Roxana ha notato che qualcosa non andava si è fatta subito trasportare nel tardo pomeriggio al pronto soccorso dove sono stati immediatamente allertati tutti i sanitari di turno.

“La signora ha dovuto fare un cesareo per una complicazione, siamo intervenuti tempestivamente, il bambino è nato senza problemi, poi abbiamo dovuto. Nel giro di mezz’ora la ginecologa Giulia Graffeo, con la chirurga, l’infermiera, l’ostetrico hanno fatto venire alla luce il bimbo.

“Tutto si è svolto serenamente nonostante la complicazione della signora – dice il pediatra Claudio Ardizzone che ha seguito il piccolo Luca – poi abbiamo dovuto trasferire sia la mamma che il bambino a Milazzo per ragioni di sicurezza, proprio per quella complicazione della mamma”. Roxana e Luca nella notte sono stati portati con due diversi elicotteri nell’ospedale di Milazzo e stanno bene.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684