Omicidio Roberta Siragusa, la famiglia si costituisce parte civile - QdS

Omicidio Roberta Siragusa, la famiglia si costituisce parte civile

Web-al

Omicidio Roberta Siragusa, la famiglia si costituisce parte civile

Web-al |
mercoledì 05 Gennaio 2022 - 13:06

Si sono costituiti parte civile davanti al gup di Termini Imerese (Palermo) i genitori di Roberta Siragusa, la studentessa di 17 anni uccisa il 24 gennaio di un anno fa a Caccamo (Palermo). Imputato per omicidio è il fidanzato della giovane, Pietro Morrreale di 19 anni.

La tragedia

Il corpo della vittima venne rinvenuto, con delle ustioni, in un dirupo del Monte San Calogero. A fine dicembre il procuratore capo di Termini Imerese, Ambrogio Cartosio, ed il sostituto Giacomo Barbara, che coordinano le indagini, hanno chiuso l’inchiesta e oggi sarà il gup Emenuele Bencivinni a decidere se rinviare a giudizio il ragazzo, che ha sempre negato di aver ucciso la fidanzata. Fu proprio l’imputato a fare ritrovare il cadavere di Roberta Siragusa a fine gennaio del 2021.

Dopo avere trascorso la serata insieme con altri amici, nonostante la zona rossa, i due avrebbero litigato. Secondo la versione del giovane, la ragazza dopo essersi cosparsa di benzina, avrebbe deciso di uccidersi. Ma gli inquirenti non hanno mai creduto a questa versione. I genitori della giovane, Iana Brancato e Filippo Siragusa, con il fratello, Dario Siragusa, si sono costituiti parte civile all’udienza preliminare in corso in queste ore.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684