Grandi prospettive per il 2020 di UniPa - QdS

Grandi prospettive per il 2020 di UniPa

redazione

Grandi prospettive per il 2020 di UniPa

sabato 04 Gennaio 2020 - 00:03
Grandi prospettive per il 2020 di UniPa

Previsto maggiore impegno nella ricerca scientifica e il potenziamento di aule e laboratori. Il boom di matricole registrato nel corso degli ultimi mesi ha aperto scenari promettenti

PALERMO – Nell’anno accademico 2019/2020 le matricole dell’Università palermitana sono state oltre 10.250 e negli ultimi due mesi sono state effettuate 224 assunzioni di personale docente e ricercatore. Con l’approvazione del Bilancio di previsione 2020 sono stati stanziati 4,2 milioni di euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria e la sicurezza di aule e laboratori e più di 3,5 milioni per il finanziamento di 124 borse di dottorato di ricerca.

Questi sono solo alcuni dei numeri e dei dati di UniPa per l’anno che è appena terminato. A tirare le somme è stato il rettore Fabrizio Micari: “La fine dell’anno è sempre periodo di consuntivi, di analisi dei risultati e di valutazione delle prospettive. I dati dimostrano inequivocabilmente che l’Ateneo gode di ottima salute. Gli iscritti sono in continua crescita: quest’anno abbiamo avuto un boom di matricole, più di 10.250, con una crescita del 15% rispetto allo scorso anno e del 33% rispetto a quattro anni fa, all’inizio del mandato rettorale: questo dato di forte attrattività testimonia una risposta molto positiva alle strategie su orientamento, formazione e didattica attuate negli ultimi anni. Ma la conferma viene anche dal piano delle assunzioni e delle progressioni di carriera: negli ultimi due mesi dell’anno hanno preso servizio 72 nuovi ricercatori, di tipo A o di tipo B, mentre 100 ricercatori sono stati promossi a professore associato e 52 professori associati sono stati promossi ad ordinario. Si tratta di una dinamica mai verificatasi negli ultimi dieci anni”.

“In questi giorni – ha aggiunto – è stato anche approvato il Bilancio di previsione per il 2020, strumento politico per eccellenza che stabilisce le risorse necessarie per attuare la strategia dell’Ateneo: abbiamo previsto di aumentare l’impegno per la ricerca scientifica, anche attraverso l’incremento delle borse di dottorato, di potenziare la sicurezza di aule e laboratori e di realizzare azioni concrete per sostenere gli studenti bisognosi e meritevoli con borse e/o l’assegnazione di alloggi per i fuori sede. Ulteriori risorse sono previste per la sostenibilità ambientale, in particolare per il progetto PlaStop UniPa e per l’attivazione dei servizi di bike e car sharing”.

La conseguenza dell’aumento delle immatricolazioni è la crescita complessiva degli iscritti la cui proiezione, a iscrizioni ancora in corso, è di 42.500 studenti. In crescita anche il dato dei laureati, di circa 7.500. Sono confermati anche per il prossimo anno gli interventi a favore della ricerca con 750mila euro per l’Ffr (Fondo di finanziamento per la ricerca). Per supportare le esigenze degli studenti in materia di sostegno allo studio è previsto lo stanziamento di 258mila euro per contributi a studenti bisognosi e meritevoli e oltre 150mila per il reperimento di alloggi mentre 30mila euro saranno destinati al progetto Plastop UniPa per ridurre sempre più l’uso della plastica nelle sedi universitarie e 40mila euro per la mobilità sostenibile con l’attivazione dei servizi di bike e car sharing. Infine è stato incrementato il finanziamento per le attività connesse all’internazionalizzazione che ha raggiunto l’importo totale di 3,4 milioni.

Nel prossimo anno accademico saranno attivati cinque nuovi corsi: Architettura e progetto nel costruito (L-23 presso la sede di Agrigento), Neuroscience (LM-6, in inglese), Architettura del paesaggio (LM-3), Scienza dell’alimentazione e della nutrizione umana (LM-61) e Migrations, rights, integration (LM-90, in inglese). Non va dimenticata la nuova app MyUniPa: ad oggi le installazioni della app sono quasi 47mila. Tra i servizi della app più utilizzati c’è la prenotazione di esami e ricevimento docenti, oltre 21mila e in fortissima crescita negli ultimi mesi. Nell’ultimo mese infatti il 72% delle prenotazioni è avvenuto tramite app (era il 55% due mesi fa e il 6% tre mesi fa).

Svelato, infine, il progetto di restauro del soffitto trecentesco della Sala dei Baroni al Complesso monumentale dello Steri, sede del Rettorato: secondo alcuni studiosi si tratta del soffitto ligneo dipinto più grande al mondo.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684