Trasporti: car sharing, l'Amat di Palermo "salva" Catania - QdS

Trasporti: car sharing, l’Amat di Palermo “salva” Catania

Pietro Crisafulli

Trasporti: car sharing, l’Amat di Palermo “salva” Catania

venerdì 19 Aprile 2019 - 20:34
Trasporti: car sharing, l’Amat di Palermo “salva” Catania

Il sindaco Pogliese, "Accordo con l'Amt, trasformiamo la difficoltà in opportunità". Leoluca Orlando, "Scelta vincente affidare anche la mobilità condivisa a un'azienda pubblica". Entro il prossimo anno le auto diventeranno 150, ottanta delle quali elettriche

Le aziende di trasporto pubblico locale di Palermo e Catania Amat e Amt sottoscriveranno nei prossimi giorni una convenzione per lo sviluppo anche a Catania del servizio di car sharing promosso dal Ministero dell’Ambiente e individuato dal marchio nazionale “IO Guido Car Sharing”.

Lo ha reso noto l’Amat dopo la decisione di Enjoy di cessare il servizio di car sharing a Catania a partire dal 20 maggio per “il numero elevato di atti vandalici” ai danni della flotta auto.

Il servizio “IO Guido Car Sharing” è già attivo in gran parte della Sicilia (Palermo, Trapani, Enna Castellammare del Golfo, Scopello, Monreale, Alcamo, aeroporto di Palermo Falcone Borsellino e aeroporto di Trapani Birgi Vincenzo Florio) e attualmente anche a Genova, Parma, Roma, Padova, Arezzo.

“Dalla collaborazione delle due principali aziende di trasporto pubblico locale in Sicilia – hanno scritto in una nota congiunta Michele l’amministratore unico di Amat Palermo Michele Cimino e il presidente di Amt Catania Giacomo Bellavia – si potrà sviluppare un servizio di car sharing di respiro regionale che coinvolga non solo le principali città siciliane di Palermo e Catania, ma tutte le nove provincie e le isole minori”.

“Prevediamo a breve – concludono – di poter far ripartire l’importante servizio a beneficio dei cittadini catanesi e dei turisti che visitano il capoluogo etneo”.

Il servizio Car Sharing “IO Guido di Amat” ha varato un programma di potenziamento che prevede il potenziamento della flotta nel biennio 2019 – 2020 con altre 150 autovetture, di cui 80 elettriche, l’istallazione di 70 colonnine di ricarica e l’estensione del servizio in area vasta che colleghi fra loro le città siciliane e con i principali hub aeroportuali e portuali dell’Isola.

“Per affrettare i tempi – ha detto il sindaco di Catania Salvo Pogliese – ci avvarremo del know-how già acquisito dall’omologa azienda palermitana Amat, che ringrazio per la pronta disponibilità. Siamo abituati a trasformare in opportunità le difficoltà e così avverrà anche per il car sharing”.

“Catania – ha proseguito Pogliese – vive una crisi economica e sociale forse senza precedenti che chiama noi amministratori e ogni componente della città a un supplemento di impegno e determinazione. I cittadini conoscono l’energia e la serietà che mettiamo in campo per superare ogni avversità, che ci spronano a fare sempre meglio”.

“La scelta – ha affermato da parte sua il sindaco di Palermo Leoluca Orlando – di affidare a un’azienda interamente pubblica non soltanto il trasporto pubblico di massa, ma anche i servizi di trasporto pubblico individuale e la promozione della mobilità condivisa, si conferma vincente sotto il profilo aziendale per la garanzia di servizi ai cittadini. E questo non solo nell’area urbana e metropolitana ma, sempre più, su scala regionale in una ottica di sevizio alle comunità”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684