Polizze sulla casa, istruzioni per l’uso - QdS

Polizze sulla casa, istruzioni per l’uso

Serena Giovanna Grasso

Polizze sulla casa, istruzioni per l’uso

venerdì 19 Giugno 2020 - 00:00

Altroconsumo: esistono assicurazioni sulle calamità naturali, contro il rischio di incendio o di furto. Il costo da sostenere varia in base al valore dell’immobile, superficie e garanzie scelte

PALERMO – Furto, incendio, perdite d’acqua, calamità naturali: queste sono solo alcune delle polizze sulla casa stipulabili. Numerosi i vantaggi offerti da questa tipologia di contratti assicurativi, eppure nel nostro Paese solo in pochi hanno provveduto alla stipula: infatti, meno della metà degli italiani ha una copertura contro il rischio incendio, mentre solo il 3% è assicurato contro le calamità naturali.

La guida di Altroconsumo ci aiuterà a fare chiarezza in merito alle molteplici differenti tipologie di assicurazioni sulla casa esistenti, che consentono di ridurre o azzerare eventuali spese dovute a imprevisti che possono verificarsi alla struttura dell’abitazione e ai vari beni in essa contenuti. Una delle più conosciute è senza dubbio la cosiddetta polizza “Rc capofamiglia” che comprende gli eventi grandi e piccoli molto comuni nella vita quotidiana che possono provocare danni a terzi e alle loro proprietà: ad esempio, danni da acqua (il tubo che si rompe e allaga l’appartamento sottostante) o la colf che cade dalla scala mentre pulisce i vetri.

Vi è poi la garanzia di incendio che in genere copre situazioni molto varie, come eventi atmosferici, danni da acqua e fenomeni elettrici: dunque, non si limita al solo caso in cui le fiamme divorino l’appartamento e distruggano i mobili (nei casi in cui si è scelto di assicurarne anche il contenuto). Per gli eventi atmosferici si intendono vento, tempeste, grandine, pioggia, neve e gelo. Mentre la copertura dai fenomeni elettrici prevede un indennizzo per ricomprare gli elettrodomestici che dovessero guastarsi per un fulmine di un temporale: inoltre, alcune compagnie indennizzano anche il cibo diventato immangiabile per il guasto del frigorifero e del congelatore.

Le catastrofi coperte nelle assicurazioni sulle calamità naturali sono alluvioni, inondazioni e terremoti: in questo caso, bisogna fare articolare attenzione al periodo nel quale la polizza non è attiva, che può andare da sette a trenta giorni dopo la firma del contratto.

Il costo da sostenere varia in base alle garanzie assicurative scelte dal contraente, valore dell’immobile, franchigie applicate, tipo di appartamento e superficie in metri quadrati, Comune in cui è ubicato l’appartamento. I premi pagati per l’assicurazione casa sono detraibili per una quota pari al 19% del costo, con riferimento esclusivo alle polizze che proteggono dagli eventi calamitosi; mentre in caso di polizze multirischio, la detrazione potrà essere usufruita soltanto per la parte di premio che copre la garanzia eventi calamitosi.

In generale, l’assicurazione non paga i danni causati da colpa, dolo o negligenza del proprietario della casa o del suo conducente: ad esempio, non trovano generalmente copertura assicurativa la perdita delle chiavi e il conseguente furto in casa, oppure i danni eventualmente causati al contenuto della casa se la polizza copre le sole mura.

L’assicurazione casa non è obbligatoria in Italia. Va stipulata necessariamente solo quando si accende un mutuo: infatti in questo caso, è la banca a richiedere la sottoscrizione dell’assicurazione scoppio e incendio al mutuatario, per tutelarsi qualora dovessero registrarsi incendi o casi di scoppio dell’appartamento.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684