Ragusa, 2,2 milioni dal Pon Inclusione per i Servizi sociali - QdS

Ragusa, 2,2 milioni dal Pon Inclusione per i Servizi sociali

Stefania Zaccaria

Ragusa, 2,2 milioni dal Pon Inclusione per i Servizi sociali

mercoledì 24 Giugno 2020 - 00:00
Ragusa, 2,2 milioni dal Pon Inclusione per i Servizi sociali

Ragusa è il primo Comune in Sicilia ad aver rispettato tempi e modalità del ministero. Il consigliere Rivillito: “Certi di poter usare l’intera somma per nuovi progetti di inclusione”

RAGUSA – 2.200.000 euro al Comune di Ragusa dal Pon Inclusione 2014/20.

È una boccata d’ossigeno per il settore Servizi sociali in questo periodo storico così complicato: come capofila del distretto socio sanitario e come gestore dei progetti, infatti, al capoluogo ibleo sono andate delle somme per aver rispettato i tempi e le modalità dettate dal ministero competente. L’importo, derivante dalla misura nazionale di contrasto alla povertà rivolta alle famiglie in difficoltà in cui siano presenti minori, figli disabili o donne con gravidanza accertata, era da utilizzare entro il 31 dicembre ma con l’emergenza Covid la data di scadenza è stata posticipata per il 30 giugno 2021.

Si tratta di risorse già in parte utilizzate per progetti di primo piano come lavori di pubblica utilità, tirocini di formazione, microcredito e sono tuttora in fase di utilizzo per altri interventi. La somma non è stata erogata a tutti i Comuni ma a quelli che, tramite la piattaforma ministeriale Sigma Inclusione, rendicontavano almeno il 50 per cento delle somme spese entro l’inizio del mese di dicembre 2019.

Portato a termine questo iter, come distretto socio sanitario, si avrebbe avuto il diritto di poter accedere alla nuova fase del Pon, intesa come avviso 1/2019 e di poter usufruire interamente della somma prevista. In effetti, nei tempi stabiliti il comune ibleo capofila ha rendicontato sino alla soglia del 51 per cento, curando anche la successiva fase istruttoria. “Ragusa – ha sottolineato il primo cittadino del capoluogo, Peppe Cassì – è così il primo Comune – primo in Sicilia e uno dei primi in Italia – ad aver interamente rispettato tempi e modalità dettate dal ministero, acquisendo con merito il naturale passaggio alla fase nuova del Pon che ci permetterà di continuare a sostenere chi è più in difficoltà. È un impegno di cui siamo particolarmente orgogliosi, figlio di un instancabile lavoro di squadra che ha visto come capofila l’assessore Luigi Rabito e il consigliere delegato alle Politiche sociali Luca Rivillito, ma il cui ringraziamento va a tutto l’ambito dei nostri servizi sociali, settore delicato fatto di donne e di uomini che nella difficoltà e alla difficoltà hanno sempre saputo rispondere al meglio, lavorando al Pon anche in piena emergenza Covid19”.

Le somme non ancora utilizzate potranno quindi essere usate a breve per nuovi progetti anche perché l’Italia, la Sicilia e, nel dettaglio, la provincia iblea, stanno attraversando un momento di crisi economica e sociale non indifferente che necessita di interventi straordinari. “È un grande risultato – ha evidenziato il delegato per le Politiche sociali Luca Rivillito – che ha aperto le porte verso la certezza di poter usare l’intera somma prevista per nuovi progetti d’inclusione sociale già a partire da settembre 2020. Ad oggi siamo arrivati circa ai 2/3 di somme spese, quindi ampiamente dentro rispetto i termini di scadenza”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684