Ragusa, un nuovo progetto per lo sviluppo del territorio - QdS

Ragusa, un nuovo progetto per lo sviluppo del territorio

Stefania Zaccaria

Ragusa, un nuovo progetto per lo sviluppo del territorio

sabato 23 Ottobre 2021 - 00:15

Presentato alla Regione ‘Smart Sustainable destination’ nato dal bando promosso dal Gal Terra barocca. Al centro delle iniziative, mobilità sostenibile e valorizzazione del patrimonio culturale

RAGUSA – È stato presentato alla Regione il progetto ‘Smart Sustainable destination’ nato dal bando promosso dal Gal Terra barocca.

Il progetto, che è stato illustrato anche in diretta social, ha adesso visto la costituzione del partenariato secondo un accordo di collaborazione che è stato sottoscritto dal Centro Ricerche economiche e sociali per il Meridione, CoRFiLaC, l’Osservatorio turistico delle Isole europee, Fondazione San Giovanni Battista, Svi.Med. Centro EuroMediterraneo per lo Sviluppo sostenibile – Ets, Ncp Consult srls, PI4 srl, associazione San Bartolomeo 1696, Consorzio DigiTouch Public Service, Speha Fresia società cooperativa, Aps L’Argent, Consorzio di Tutela dei Vini ‘Cerasuolo di Vittoria Docg e Vittoria Doc’, Confcooperative Sicilia sede territoriale di Ragusa, i comuni di Modica, Ragusa, Scicli, Santa Croce Camerina e Ispica, l’Università degli Studi di Catania, Gal Terra Barocca, Graniblei Rete di Imprese e l’Unpli Ragusa Aps.

“Si tratta di un progetto innovativo che ancora una volta coinvolge e contempla le esigenze del territorio – ha sottolineato Ignazio Abbate, presidente del Gal Terra Barocca –. Un ulteriore strumento che viene messo a disposizione della collettività e che il Gal, con tutti i componenti del cda, ha fortemente voluto per proseguire nelle azioni di sviluppo in favore della nostra comunità e dei territori dei cinque Comuni coinvolti già in questa fase iniziale. Pensiamo che anche la capacità di autodeterminarsi, rispettando le linee direttive previste dal nostro Gal, possa rappresentare un valore aggiunto”.

Il Gal Terra Barocca ha riservato una somma di 150 mila euro per le finalità progettuali secondo linee direttive sviluppate nella manifestazione di interesse pubblicata lo scorso maggio ed esplicitate anche nelle azioni di animazione territoriale sviluppate online.

Dopo le adesioni da parte di numerosi soggetti del territorio e non solo, è stato formato un gruppo di progettazione coordinato dall’animatore Giovanni Capuzzello e che più volte si è riunito per redigere il progetto definitivo sulla base di quanto proposto dal capofila, cioè dalla Fondazione Cesare e Doris Zipelli che è emanazione diretta della Banca agricola popolare di Ragusa e che ha messo a disposizione la sede del costituendo Living Lab, nei bassi dell’ex palazzo della Banca d’Italia, in piazza Poste a Ragusa.

Il progetto, che è stato già valutato positivamente dal cda del Gal e formalmente presentato alla Regione, prevede due anni di attività per offrire risposte alle esigenze del territorio secondo la strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo del piano di azione locale del Gal che ha già portato, come è noto, a varie attività in brainstorming, alla redazione del masterplan di destinazione turistica e alla concertazione, appunto, per la progettazione del Living Lab.

In particolare si guarderà alla mobilità sostenibile, alla valorizzazione del patrimonio culturale e ai big data seguendo dunque di pari passo i tre ambiti tematici del Gal: turismo sostenibile, sviluppo delle filiere agroalimentari e inclusione sociale.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684