San Cataldo, rifiuti, multe a chi non rispetta le regole - QdS

San Cataldo, rifiuti, multe a chi non rispetta le regole

Annalisa Giunta

San Cataldo, rifiuti, multe a chi non rispetta le regole

mercoledì 17 Giugno 2020 - 00:00
San Cataldo, rifiuti, multe a chi non rispetta le regole

La Commissione straordinaria prefettizia ha emanato un’apposita ordinanza a inizio mese. Sanzioni da 50 a 500 euro per chi non rispetta le indicazioni per il conferimento

SAN CATALDO (CL) – “Occhi a dove metti o butti i rifiuti” questo il leit motive dell’ordinanza n. 23 dello scorso 2 giugno emanata della Commissione straordinaria prefettizia che gestisce il Comune.

Multe salate dal prossimo 19 giugno per chi non rispetterà la raccolta porta a porta. Le sanzioni vanno da 50 a 500 euro per i trasgressori che non rispetteranno l’ordinanza, che nel caso in cui si configuri come abbandono di rifiuti può arrivare da 300 a 3.000 euro (sanzioni raddoppiate se si parla di rifiuti pericolosi).

Porta a porta esteso dall’ex Giunta Modaffari nel centro storico della città, nelle contrade Bigini-Decano e Pizzo Carano; nelle zone di via Gabbara e dei quartieri Santa Germana, Cristo Re, Mimiani-San Domenico Savio, Bellvedere-Santa Maria di Nazareth.

Secondo quanto stabilito il conferimento dei rifiuti da parte delle utenze domestiche dovrà avvenire dalle ore 21 del giorno precedente alle ore 6 del giorno riportato in calendario per le diverse frazioni: lunedì materiale organico (umido); martedì rifiuto residuale indifferenziato; mercoledì umido; giovedì carta, cartone, vetro e lattine; venerdì umido; sabato plastica. I rifiuti di natura organica, così come si legge nell’ordinanza, contenuti in sacchetti di plastica compostabili o facilmente biodegradabili dovranno essere conferiti nei mastelli di colore marrone dotati di codice a barre e transponder Rfid. È fatto divieto per l’umido utilizzare sacchetti in plastica o di colore nero. Sono ricompresi nell’umido, oltre gli avanzi di cucina, anche gli sfalci e potature di origine domestica in piccolissime quantità.

Il rifiuto residuale indifferenziato dovrà essere conferito nei contenitori di colore grigio; la carta e il cartone, contenuti in sacchetti di carta o sfusi, dovranno essere conferiti nei mastelli di colore bianco; vetro e lattine dovranno essere conferiti esclusivamente in modo sfuso nei contenitori blu. La plastica, contenuta in sacchetti di plastica o sfusi, dovranno essere conferiti nei mastelli gialli.

Lo smaltimento dei rifiuti ingombranti o Raee (Rifiuti di apparecchiature elettroniche ed elettroniche) potrà avvenire mediante prenotazione telefonica contattando il numero verde 800/824.636 messo a disposizione dall’Ati Multiecoplast Srl e Gilma gestore dell’igiene urbana.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684