Scuole sicure, la campagna "Una firma per cambiare" - QdS

Scuole sicure, la campagna “Una firma per cambiare”

redazione

Scuole sicure, la campagna “Una firma per cambiare”

giovedì 24 Ottobre 2019 - 13:48
Scuole sicure, la campagna “Una firma per cambiare”

Maria Catena Trovato, neoeletta presidente regionale di Dirigentiscuola-Di.S.Conf, individua nella sicurezza "una priorità assoluta". "Basta scaricabarile sulla pelle dei presidi, tocca agli Enti locali agire". E rilancia una raccolta di firme

“Scuole più sicure senza giocare a scaricabarile sulla pelle dei dirigenti scolastici”.
Questo il primo obiettivo di Maria Catena Trovato, preside dell’Istituto Superiore di Riposto, eletta per acclamazione presidente regionale di Dirigentiscuola-Di.S.Conf nel corso del congresso straordinario celebrato nell’auditorium dell’Istituto Comprensivo Neglia di Enna, svoltosi alla presenza del presidente nazionale Attilio Fratta.

Dopo aver ringraziato l’assemblea per l’unanime consenso espressole, Maria Catena Trovato, ha subito puntato l’indice contro il nodo sicurezza nelle scuole.

“I dirigenti scolastici – ha detto – vengono lasciati soli nell’affrontare un problema tanto grave e ricorrente e diventano i parafulmine sui quali scaricare responsabilità di altri. Le scuole, infatti, oltre ad avere risorse economiche modestissime, non sono dotate di Uffici Tecnici come gli Enti Locali. E sono proprio questi ultimi, proprietari degli immobili, ad avere, loro sì, la responsabilità della sicurezza scolastica, che è una priorità assoluta”.

“Per questo – ha aggiunto – come Dirigentiscuola-Di.S.Conf, abbiamo rilanciato anche in Sicilia la campagna di raccolta firme nazionale tra gli esponenti della società civile. Una firma per cambiare. Una firma per chiedere con forza scuole sicure, nelle quali garantire il dettato costituzionale del Diritto allo studio”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684