Sei Comuni siciliani si prenotano per il Marchio Ue eccellenza governance

Sei Comuni siciliani “vedono” il marchio europeo Eccellenza della Governance

web-dr

Sei Comuni siciliani “vedono” il marchio europeo Eccellenza della Governance

web-dr |
martedì 05 Aprile 2022 - 17:59

Il comune di Gangi insieme a Sant'Agata Li Battiati, Enna, Comiso, Siracusa e Capaci concorrono al prestigioso riconoscimento europeo

Il comune di Gangi (Pa) insieme ad altri 5 Comuni è stato selezionato per partecipare al programma ELoGe, il marchio europeo di eccellenza della governance.

Il comune di Gangi è stato selezionato tra i comuni siciliani che hanno fatto richiesta al progetto europeo insieme con altri 5 comuni siciliani tra cui Capaci, Santa Agata Li Battiati, Enna, Comiso e Siracusa.

I principi della Buona Governance

Secondo il Consiglio d’Europa, i principi europei di buona governance democratica sono 12:

  • partecipazione civica
  • rappresentanza
  • corretto svolgimento delle elezioni
  • ricettività
  • efficienza ed efficacia
  • apertura e trasparenza
  • stato di diritto
  • comportamento etico
  • competenza e capacità
  • innovazione e apertura al cambiamento
  • solidità nella gestione finanziaria
  • diritti umani
  • diversità culturale e coesione sociale
  • responsabilità

L’orgoglio del Comune di Gangi

“Oggi il nostro comune vuole attestarsi agli standard europei – spiega Maria Barreca, vicesindaco di Gangi – rispondendo alle 12 indicazioni del Consiglio d’Europa, sul solco delle grandi municipalità europee. Gangi diventerà sempre di più un modello di buon governo efficiente, sostenibile e aperto ai diritti e alla coesione sociale”.

L’obiettivo è quello di raggiungere alcuni importanti risultati di diffusione di del marchio europeo di eccellenza della governance in Italia con il coinvolgimento attivo e la partecipazione delle amministrazioni locali, lo scambio di buone pratiche tra gli enti locali per costruire e rinforzare una rete locale ELoGE che si rifletta a livello europeo, lo sviluppo di un’amministrazione condivisa ed aperta fondata sulla collaborazione fra amministrazione e cittadini e il rafforzamento della fiducia tra cittadini ed amministrazione pubblica.

“Ci distinguiamo per essere un comune efficiente – sottolinea il sindaco Francesco Migliazzo – e lo facciamo perseguendo le pratiche di buon governo all’altezza di quelle che sono le municipalità europee. Oggi Gangi è un modello gestionale da esportare per efficienza e tutela del territorio”. (ANSA).

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684