Settimana Santa a San Cataldo, si lavora per la ripartenza - QdS

Settimana Santa a San Cataldo, si lavora per la ripartenza

redazione

Settimana Santa a San Cataldo, si lavora per la ripartenza

sabato 12 Marzo 2022 - 09:57

L’Amministrazione Comparato ha incontrato le associazioni che si occupano della manifestazione per pianificare possibili iniziative congiunte. Il sindaco: “Vogliamo dare un segnale per la ripartenza”

SAN CATALDO (CL) – Nonostante i numeri altalenanti per quanto riguarda i contagi, sembra che la tanto agognata normalità post pandemia sia finalmente a portata di mano. Nonostante sia ancora indispensabile mantenere alcuni accorgimenti per tutelare la salute nostra e di chi ci sta accanto, è possibile guardare al prossimo futuro con maggiore ottimismo.

Anche in quest’ottica, l’Amministrazione comunale di San Cataldo, con in testa il sindaco Gioacchino Comparato, ha annunciato di essere al lavoro per la prossima Settimana Santa, “ovviamente, nell’ambito delle competenze dell’Amministrazione comunale e nel pieno rispetto delle decisioni che spettano alle Autorità religiose”.

“Ho incontrato – ha affermato il primo cittadino – le associazioni che si occupano delle manifestazioni della Settimana Santa, che ringrazio per la loro sempre viva disponibilità a lavorare per la nostra comunità, e molte di loro stanno già predisponendo eventi, mostre e concerti, in attesa di comprendere quali iniziative potranno svolgersi. Per me, così come per la Giunta e per tutti i cittadini sancataldesi, la Settimana Santa rappresenta un patrimonio religioso culturale ed emozionale da salvaguardare e promuovere”.

“È evidente – ha aggiunto Comparato – che viviamo tempi difficili. La pandemia, come lo stato di emergenza (attualmente in vigore fino al 31 marzo prossimo, ndr), purtroppo condizionano ancora le nostre vite e la stessa Settimana Santa. Attualmente, infatti, possono essere autorizzate soltanto manifestazioni che si svolgano in forma statica. Ma in questo difficile periodo, proprio la guerra in Ucraina ha reso ancora più indispensabile stringerci attorno ai nostri valori e alle nostre tradizioni. Per questo, vogliamo dare un segnale”.

“Vogliamo essere pronti – ha concluso il vertice dell’Amministrazione comunale di San Cataldo – a dare un messaggio forte di ripartenza, a fare in modo che il nostro Esecutivo, nonostante la pochezza delle risorse economiche a disposizione, sia al fianco di tutti gli operatori, delle associazioni, dei sancataldesi per i quali la Settimana Santa è un momento di forte partecipazione. Aggiorneremo puntualmente la città sui prossimi sviluppi”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684