Siracusa, “la casa della solidarietà” nell’ex convento - QdS

Siracusa, “la casa della solidarietà” nell’ex convento

Luigi Solarino

Siracusa, “la casa della solidarietà” nell’ex convento

venerdì 12 Giugno 2020 - 00:00
Siracusa, “la casa della solidarietà” nell’ex convento

Il progetto di Agenda Urbana è stato presentato nei giorni scorsi all’Urban Center di Siracusa. Il sindaco: “Andiamo incontro ad una domanda di alloggi che il mercato non riesce a soddisfare”

SIRACUSA – Presentato all’Urban Center di Siracusa il progetto di housing sociale che sarà realizzato in via Grottasanta nell’ambito di Agenda Urbana, grazie alla collaborazione con Ance (Associazione nazionale costruttori edili) e Iacp (Istituto autonomo case popolari).

Erano presenti il sindaco, Francesco Italia, l’assessore alle Politiche europee, Rita Gentile, il presidente di Ance Siracusa, Massimo Riili, il rappresentante dell’Iacp, Marco Cannarella, i due progettisti, Francesco Pappalardo e Anna Zuccarini, e Valeria Troia e Carmen Benanti che hanno seguito l’iter rispettivamente per l’Iacp e per l’Ance.

Il progetto prevede la realizzazione di trentadue appartamenti di varie tipologie, dodici stanze singole e quattro matrimoniali, locali comuni e servizi per i residenti e per il quartiere. Tutto questo complesso, che prende il nome di “La casa della solidarietà”, sorgerà nell’ex istituto religioso che ospitava la casa di riposo “Madonna delle Grazie”, di proprietà del Comune, e sarà interamente ristrutturato, anche sotto l’aspetto dell’efficientamento energetico.

Oltre alla riqualificazione dell’edificio si procederà anche a quella dell’area verde circostante che si aprirà al quartiere eliminando il muro di cinta consentendo il collegamento con la pista ciclabile. Il sindaco Italia ha dichiarato: “Nel rispetto della storia di quei luoghi presentiamo un progetto che promuove la socialità, integrata con il contesto e che rientra perfettamente in quella visione di città che abbiamo immaginato e che progressivamente realizzeremo. La sinergia istituzionale con altri soggetti è risultata strategica per accelerare i tempi ed è una strada che va ricercata e percorsa se si vogliono affrontare sfide importanti e per raggiungere quegli obiettivi che ci prefiggiamo per Siracusa. In questo caso si tratta di andare incontro a una domanda di alloggi molto estesa e che il mercato non riesce a soddisfare anche quando il Comune è pronto a intervenire a supporto delle famiglie”.

L’assessore Gentile ha aggiunto: “L’housing sociale è la nuova frontiera degli alloggi popolari, che insistono sull’idea di socialità e di cura del bene comune. L’Ance si è fatta carico della progettazione, che è stata già ritenuta valida dalla Regione e adesso attraverserà i passaggi successivi in Comune e poi ancora alla Regione fino all’impegno di spesa e all’incarico di progettazione esecutiva. Mettendo a disposizione dei servizi si aprirà al quartiere” ed è destinato fondersi con gli altri interventi di ricucitura urbana previsti sempre per Grottasanta dal Bando periferie”.

Il presidente di Ance Siracusa, Riili, ha detto: “La collaborazione con il pubblico rientra nei nostri compiti istituzionali per offrire opportunità alle imprese e al mercato del lavoro e con questo progetto mettiamo il Comune nelle condizioni di evitare rallentamenti probabilmente dovuti a carenza di risorse e personale”.

Il rappresentante di Iacp, Cannarella, ha ricordato gli altri interventi realizzati con il Comune alla Giudecca e alla Graziella e ha annunciato un nuovo progetto di social housing nel rione Santa Panagia per altri 12 alloggi. Quello di via Grottasanta è il secondo progetto di housing sociale finanziato da Agenda Urbana e, con i suoi 5,8 milioni di investimento previsto, impegna da solo oltre un quarto di tutte le risorse ottenute dal Comune.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684