Spiagge sommerse dai rifiuti, anche in Sicilia: indagine Legambiente - QdS

Spiagge sommerse dai rifiuti, Legambiente “8 rifiuti per ogni passo”

webms

Spiagge sommerse dai rifiuti, Legambiente “8 rifiuti per ogni passo”

webms |
giovedì 12 Maggio 2022 - 17:12

Circa l'84% dei rifiuti censiti è in plastica monouso. Un danno enorme per le spiagge, segnalato da Legambiente nell'ambito dell'indagine "Beach Litter".

Le spiagge italiane sono coperte di rifiuti. Questo è il dato emerso dall’indagine “Beach Litter” di Legambiente. L’immagine fotografata dall’associazione ambientalista non è affatto positiva, anche e soprattutto per quanto riguarda la Sicilia.

In media, nelle spiagge italiane si trova una media di 834 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia (cioè circa 8 rifiuti per ogni passo). Si tratta, naturalmente, di valori ben più alti rispetto alle soglie stabilite a livello europeo per considerare una spiaggia in buono stato e questo è tutt’altro che rassicurante.

I dati dell’indagine riguardano ben 53 spiagge in 14 regioni (oltre alla Sicilia, ci sono: Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia-Romagna, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lombardia, Molise, Puglia, Sardegna e Veneto. In totale, i volontari hanno censito 44.882 rifiuti in un’area complessiva di 271.500 metri quadri. L’84% è composto da rifiuti in plastica monouso; in più, cicche e stoviglie monouso continuano a “dominare” la scena nelle spiagge siciliane e, più in generale, italiane.

Nel corso del prossimo weekend, dal 13 al 15 maggio, in Italia ci saranno più di 70 iniziative di volontariato in tutta Italia nell’ambito del progetto “Spiagge e Fondali Puliti” di Legambiente. In Sicilia, in particolare, si segnala la presenza di volontari per la pulizia di aree vicine a siti di interesse storico come Selinunte (TP).

In più, in diverse città italiane, compresa Palermo, torna “Youth4Planet“, iniziativa rivolta a giovani e giovanissimi ambientalisti. Si prevedono attività di pulizia delle spiagge, visite naturalistiche, fitness funzionale e yoga all’aria aperta e workshop di sensibilizzazione sul rispetto degli ecosistemi marini.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684