Trapani, sottopasso di via Marsala, pubblicato il bando di gara - QdS

Trapani, sottopasso di via Marsala, pubblicato il bando di gara

Pietro Vultaggio

Trapani, sottopasso di via Marsala, pubblicato il bando di gara

giovedì 16 Dicembre 2021 - 00:30

Un intervento di oltre 12,5 milioni di euro a carico di Rfi. Prevista la chiusura di altri due passaggi a livello lungo via Salemi, via Daneu e via Cortopassi nonché di altri quattro a Marausa

TRAPANI – Lo scorso 22 gennaio il consiglio comunale di Trapani approvava la variante urbanistica per realizzare il sottopasso ferroviario tra la via Marsala, via Virgilio e via Simone Gatto con 19 voti favorevoli su 24.

Adesso è stato pubblicato il bando di gara per la realizzazione di un’opera che consentirà ad una delle più importanti arterie cittadine di non soffrire più di file interminabili e di automobilisti che, con i loro rombanti motori, scalpitano in attesa di passare. Un intervento dal valore di oltre 12,5 milioni di euro a carico di Ferrovie dello Stato, che permetterà di realizzare un sottovia lungo oltre 100 metri (dotato di pompe idrovore e meccanismi di salvaguardia e sicurezza viaria in presenza di forti piogge, come da progetto). I lavori, che rientrano nel piano di ripristino della Palermo-Trapani via Milo, dureranno circa 500 giorni dalla progettazione esecutiva. Ma il progetto prevede anche la chiusura di altri due passaggi a livello lungo la via Salemi, via Daneu e via Cortopassi nonché la chiusura di quattro passaggi a livello a Marausa e Locogrande. A Marausa il Comune, in relazione alla proposta di Rfi, ha chiesto la realizzazione di un sovrappasso in via Torre Marausa ed un sottopasso in via Torre di Mezzo, ma anche un collegamento viario tra la via Pastore e la via Torre di Mezzo. “Da parte del Governo c’è grande interesse anche per il recupero della rete, elettrificata, Alcamo-Trapani via Milo – ha affermato il Commissario Straordinario per i lavori, Filippo Palazzo. Il collegamento Trapani-Palermo in 1 ora e 30 minuti circa rivoluzionerà il modo di spostarsi in Sicilia Occidentale, collegando Trapani al capoluogo di Regione ed ai suoi snodi principali, aeroporto compreso”.

Il progetto, che riguarda anche l’elettrificazione, ammonta a circa 144 milioni ed ha ottenuto il parere positivo del Ministero Ambiente a gennaio 2021. “Come ampiamente annunciato nei mesi scorsi, si va avanti verso una città finalmente unita e non più divisa da passaggi a livello ormai vetusti e non più al passo con i tempi – dichiarano il Sindaco Giacomo Tranchida, l’Assessore Giuseppe Pellegrino e l’Assessore Dario Safina – sostituiti da un’opera di grande valore, che con l’impegno della nostra amministrazione, di Rfi, dei numerosi tecnici coinvolti, degli Enti e delle Amministrazioni, vedrà la luce nei prossimi anni. Siamo certi che i vantaggi saranno tanti e compenseranno nettamente i disservizi che potrebbero esservi nel corso dei lavori, che comunque chiederemo a Fs di organizzare in maniera tale da non creare disagi a nessun residente e commerciante, come peraltro sancito in sede di stesura del programma di governo sottoscritto dalla maggioranza consiliare, votato e sostenuto dai trapanesi nel 2018”.

Se ne parlava da decenni, quasi a rappresentare un dubbio amletico, ma poi la svolta nel luglio del 2018 con la maggioranza di governo che ha fortemente creduto che si potesse fare. Perché un sottopasso e non un sovrappasso? La vicinanza dei fabbricati di via Vespri sicuramente non avrebbe consentito di realizzare una sopraelevata, che risultava anche poco sostenibile a livello di impatto paesaggistico ambientale – questa la spiegazione fornita dal Comune. Quello che appare certo è che si va verso un nuovo assetto viario e in direzione di una nuova distribuzione del traffico con un miglioramento del flusso automobilistico e dei mezzi di soccorso.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684