Ospedali rispondono all’aumento casi di Covid-19 - QdS

Ospedali rispondono all’aumento casi di Covid-19

Luigi Solarino

Ospedali rispondono all’aumento casi di Covid-19

martedì 10 Novembre 2020 - 00:00
Ospedali rispondono all’aumento casi di Covid-19

Attualmente il reparto Covid di Siracusa dell’ospedale Umberto I è saturo. Al Trigona di Noto disponibili 30 posti letto

Sono complessivamente 3.600 i posti letto dedicati alle cure del Covid-19 in Sicilia previsti nell’incremento dell’assistenza sviluppato dall’assessorato regionale alla Salute e condiviso con il Comitato tecnico scientifico.

Per quanto riguarda la provincia di Siracusa i posti disponibili, in totale, saranno 26 per le terapie intensive, 170 per i ricoveri ordinari e 50 per le cure a bassa complessità. Purtroppo, in tutta la provincia, si registra un aumento dei casi di positività al virus.

L’Asp di Siracusa ha comunicato che all’8 novembre si registrano 457 soggetti positivi a Siracusa e 1.275 in provincia di cui 81 ad Augusta. Attualmente il reparto Covid di Siracusa, sito nell’ospedale Umberto I, è saturo, tutti i posti letto sono occupati anche da pazienti che arrivano da fuori provincia. All’ospedale Trigona di Noto sono stati resi disponibili 30 posti letto. Anche ad Augusta è tornato operativo il Covid center. Il secondo piano del vecchio padiglione dell’ospedale Muscatello, difatti, è stato destinato ad ospitare i malati di Covid-19 da assistere a bassa intensità di cura per complessivi 40 posti letto.

Per far posto al reparto Covid sono stati chiusi i reparti di Medicina interna e Chirurgia, gli stessi che avevano chiuso i battenti anche in occasione della prima ondata verificatasi lo scorso marzo. In quella occasione furono numerose le proteste da parte dei cittadini e di diversi consiglieri comunali che criticarono la decisione dell’Assessorato regionale alla Salute di chiudere i suddetti reparti per realizzare il reparto Covid. Infatti il nosocomio megarese funge da presidio in un area ad alto rischio industriale per la vicinanza del polo petrolchimico di Priolo. Allora era stato proposto da più parti di destinare come Covid center l’ex clinica Villa Salus, chiusa da alcuni anni, ma l’idea non venne presa in considerazione.

Al reparto Covid del Muscatello, attualmente, sono ricoverati 19 pazienti. Sempre ad Augusta, domenica 8 si è svolto, nell’area antistante il plesso polivalente Domenico Costa, lo screening per Covid-19 destinato agli studenti delle scuole superiori dei comuni con una popolazione superiore a 30 mila abitanti, familiari e personale docente e non docente, per la campagna promossa dall’Assessorato regionale della Salute.

Sono stati eseguiti, con il metodo del drive in, da personale sanitario dell’Asp di Siracusa 407 tamponi rapidi. Di questi, 3 sono risultati positivi e come da procedura sono stati eseguiti i tamponi molecolari. Sempre nell’ambito dell’emergenza pandemica si sta procedendo ai lavori per l’ampliamento del Pronto Soccorso dell’ospedale di Avola.

La presidenza della Regione, d’intesa con l’Assessore regionale della Salute, li ha inseriti tra gli obiettivi principali per l’attuazione degli interventi di cui al decreto legge 34 del 2020 relativo al riordino della rete ospedaliera per l’emergenza Covid-19.

La struttura tecnica di supporto al presidente acquisirà tutto l’iter tecnico amministrativo condotto sin qui dall’Asp di Siracusa, finanziando l’intero importo pari a 2 milioni e 620 mila euro. La suddetta struttura porrà in essere ogni utile intervento per l’accelerazione dei lavori originariamente previsti in due fasi per complessivi 11 mesi. L’inizio dei lavori, compatibilmente con l’evolversi della situazione epidemiologica, è previsto già nelle prossime settimane.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684