Favara, differenziata “porta a porta” a febbraio - QdS

Favara, differenziata “porta a porta” a febbraio

Irene Milisenda

Favara, differenziata “porta a porta” a febbraio

venerdì 29 Novembre 2019 - 00:00
Favara, differenziata “porta a porta” a febbraio

Il sindaco Alba: “Maggiore controllo del territorio, ma serve il contributo della comunità”. Avviata in questi giorni la fase che prevede la distribuzione dei mastelli ai cittadini

FAVARA (AG) – In occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione in tema ambientale, è stato presentato il nuovo servizio di raccolta differenziata “porta a porta”.

“Partiamo con un nuovo servizio – ha dichiarato il sindaco Anna Alba – che permetterà sicuramente un controllo molto più assiduo sul territorio, ma ci auguriamo che grazie al contributo della comunità riusciremo a garantire e ad avere una città più pulita”.

A presentare il progetto sono stati anche l’assessore all’Igiene pubblica Salvatore Bennica e l’architetto Michele Genuardi, referente della ditta Iseda. I due hanno illustrato nei dettagli il calendario che coinvolgerà gli utenti del servizio.

Prima dell’avvio i cittadini, presentandosi con tessera sanitaria presso i locali ex Ipab Opera pia Barone Mendola, di piazza d’Armi, zona San Francesco, potranno ritirare i sei mastelli e tutto il materiale informativo. Fino al 14 dicembre la distribuzione sarà riservata agli utenti con i cognomi che iniziano con le lettere “A”, “B” e “C”. Dalla lettera “D” alla lettera “I”, invece, saranno disponibili dal 16 al 28 dicembre. Dal 30 dicembre al 18 gennaio toccherà ai cognomi che vanno dalla lettera “M” alla lettera “R”, e dal 20 gennaio al primo febbraio 2020 i cognomi che vanno dalla lettera “S” alla “Z”.

Previsti due calendari, uno per le utenze domestiche e uno per quelle non domestiche, al cui interno è stato inserito un giorno aggiuntivo per la raccolta di plastica e metalli, un giorno per il ritiro porta a porta di indumenti usati, una raccolta potenziata per pannolini e pannoloni dietro apposita richiesta dell’utente. Saranno installate delle mini isole ecologiche, e saranno collocati anche degli eco raccoglitori.

“Siamo nella fase di start up – ha detto l’assessore Bennica – e dal 2 febbraio il servizio entrerà a pieno regime. Lanceremo a breve una campagna informativa di sensibilizzazione nelle scuole di diverso ordine e grado e saranno anche allestiti degli appositi gazebo dove ci sarà del personale pronto a chiarire qualsiasi dubbio. Il cittadino virtuoso sarà omaggiato di un premio, uno sconto sul costo del servizio”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684