Dl Covid, stop super green pass per spostamenti da e per la Sicilia - QdS

Dl Covid, stop super green pass per spostamenti da e per la Sicilia

web-mp

Dl Covid, stop super green pass per spostamenti da e per la Sicilia

web-mp |
giovedì 17 Febbraio 2022 - 21:44

Tra le altre novità, dal 10 marzo via libera al consumo di cibi e bevande nelle sale cinematografiche, nei teatri e nei palazzetti

Dalla cancellazione dell’obbligo del Super Green pass per i trasferimenti da e per la Sicilia, al ripristino della possibilità di svolgimento “di feste popolari, come ad esempio, in Sicilia la festa di Santa Rosalia a Palermo. Queste le novità contenute nelle modifiche nel decreto della Vigilia di Natale che diventa legge e che aveva prolungato lo stato d’emergenza fino al 31 marzo.

Dal 10 marzo, inoltre, si potrà tornare a bere e a mangiare nelle sale dei cinema e dei teatri. Per lo stesso giorno era già previsto il ritorno della possibilità di far visita ai familiari ricoverati in ospedale, per 45 minuti al giorno. Il primo marzo, invece, scatterà l’aumento della capienza negli stadi e nei palazzetti, che salirà rispettivamente al 75% e al 60%.

Ecco le date delle prossime riaperture.

Pop corn al cinema

Dal 10 marzo si tornerà a mangiare e a bere nelle sale dei cinema e dei teatri, dove i bar potranno riaprire. La chiusura era prevista fino al 31 marzo, ma l’Aula della Camera — che ha approvato in via definitiva il decreto Covid che proroga lo stato di emergenza e le norme del super green pass — l’ha modificata.

Green pass

Il governo studia allentamenti per quanto riguarda la necessità di avere le certificazioni verdi, ma per ora il green pass resta in vigore per molte attività, nella formula base e rafforzato. Rimarrà almeno fino all’estate, ma il governo sta studiando alcuni allentamenti. Già da metà aprile potrebbe essere eliminato per bar e ristoranti all’aperto e per tutte le altre attività all’esterno, compresi i circoli sportivi. Un ordine del giorno di Fratelli d’Italia che chiedeva l’abolizione del passaporto vaccinale dall’inizio di aprile è però stato respinto.

Sistema a colori

È invece stato approvato un ordine del giorno, sempre di FdI, che impegna il governo ad attuare iniziative per superare del tutto il sistema a colori delle fasce di rischio.

Visite in ospedale

Sempre dal 10 marzo sarà nuovamente possibile visitare i familiari ricoverati in ospedale per 45 minuti al giorno, grazie a un emendamento di Italia Viva al decreto legge della vigilia di Natale in conversione al Senato, approvato in commissione Affari sociali. Per i guariti dal Covid basterà fare un tampone dopo aver completato il ciclo vaccinale primario. Per chi ha tre dosi il tampone non sarà necessario. La regola sarà valida in tutta Italia, anche nelle terapie intensive e la novità è che i direttori sanitari non potranno impedire l’accesso dei parenti.

Autobus e metro

Il governo ha accolto un ordine del giorno della Lega in base al quale, se la curva pandemica continuerà a scendere, si valuterà la possibilità per gli studenti con più di 12 anni di salire sugli autobus anche con il solo tampone negativo e non più con il green pass rafforzato.

Sputnik

I cittadini stranieri vaccinati con il siero russo Sputnik, non ancora approvato dall’Ema, potranno presto tornare nel nostro Paese. È stato approvato dalla Camera un ordine del giorno che impegna il governo «a risolvere con urgenza il tema dell’ingresso in Italia dei cittadini vaccinati con Sputnik» e che attualmente non possono ottenere il green pass.

Stadi

Nei prossimi giorni sarà invece ripristinata la capienza al 75% all’interno degli stadi e dal 1 aprile non si esclude di tornare al 100%.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684