Ieri test di ammissione per 72.500 studenti - QdS

Ieri test di ammissione per 72.500 studenti

redazione

Ieri test di ammissione per 72.500 studenti

mercoledì 09 Settembre 2020 - 00:00
Ieri test di ammissione per 72.500 studenti

Corsi di laurea delle ventidue professioni sanitarie. In aumento le domande per diventare infermieri

ROMA – Da quello per fisioterapisti a quello per ostetriche o logopedisti, si sono tenuti ieri, in 37 Università Statali, i test di ammissione per i corsi di laurea delle 22 professioni sanitarie. Ad affrontarlo sono stati circa 72.500 giovani, in calo del -3,1% rispetto allo scorso anno. Mentre aumentano, in controtendenza, le domande per essere ammessi al corso per diventare infermieri, con +7% di domande, merito anche dell’Effetto Covid.

La prova di ammissione, che è stata in contemporanea su tutto il territorio nazionale, consiste in un questionario di 60 quesiti a risposta multipla, con domande diverse a seconda dei corsi e per il quale gli studenti hanno a disposizione 100 minuti. Per quanto riguarda il test, spiega Angelo Mastrillo, docente dell’Università di Bologna e segretario della Conferenza Nazionale Corsi Laurea Professioni Sanitarie, “solo in quattro regioni sono in aumento gli iscritti: Emilia Romagna con +0,8%, Toscana +5,5%, Marche +4,1% e Puglia con +6,8%. In parità la Campania, mentre sono in calo in tutte le altre: Lombardia con -7,2%, Piemonte -5,5%, Liguria -8,5%, Veneto -0,9%, Friuli Venezia Giulia -8%, Sardegna -8,7%, Umbria e Lazio -3%, Abruzzo -16,7%, Molise -10%, Calabria -18% e Sicilia -1,8%”.

In realtà, a calare, aggiunge, “sono stati i diplomati della maturità, passati da circa da 520mila del 2019 a 463mila del 2020: ben 57mila in meno in un solo anno, -11%”.

Dal punto di vista delle preferenze, calano le domande per il corso da fisioterapista mentre aumentano, trainate dagli eroici esempi della pandemia Covid, quelle per diventare infermieri: ben 24.576 giovani cercheranno di essere ammessi a frequentare il corso di infermieristica (ma sale a circa 25.000 se si contano anche i corsi presso università private), ovvero il 7% in più rispetto ai 22.869 del 2019. Si tratta di circa il 33% di tutte le domande.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684