Limati i dettagli dell’intesa Comune-privati, l’Illuminazione di Partinico è a una svolta - QdS

Limati i dettagli dell’intesa Comune-privati, l’Illuminazione di Partinico è a una svolta

Vincenza Grimaudo

Limati i dettagli dell’intesa Comune-privati, l’Illuminazione di Partinico è a una svolta

martedì 20 Agosto 2019 - 05:00
Limati i dettagli dell’intesa Comune-privati, l’Illuminazione di Partinico è a una svolta

La società ha accolto quasi tutte le richieste che sono state avanzate dall’Ente pubblico. Commissario Arena e Optima Srl hanno posto le basi per una reciproca collaborazione

PARTINICO (PA) – A un passo la firma per l’esternalizzazione del servizio dell’illuminazione pubblica tra il Comune e la ditta che oramai un anno fa ha vinto l’appalto.

I vertici della stessa società, la Optima Srl di Milano, hanno incontrato il commissario straordinario del Comune Rosario Arena – che si è insediato solo da qualche settimana in seguito alle dimissioni del sindaco Maurizio De Luca – e in un faccia a faccia che sembra essere stato risolutivo sembra sia finalmente arrivata una svolta.

“C’erano da limare – ha detto Arena – alcuni aspetti migliorativi del contratto su cui la ditta si era opposta, ma personalmente ho dato l’aut aut ai rappresentanti della Optima a cui ho detto che non c’erano alternative. Si sono convinti che la cosa è fattibile e tra qualche giorno si sono impegnati a far avere una bozza di contratto che dovrà essere firmata per dare avvio all’appalto già assegnato”.

Un lavoro diplomatico che in realtà era già cominciato con la precedente Amministrazione comunale e che si era ancora maggiormente concretizzato nel periodo in cui è rimasto da solo al comando il vice sindaco Mauro Lo Baido, che ha traghettato il Comune nel periodo tra le dimissioni di de Luca e l’avvento di Arena.

La Optima ha accolto sostanzialmente quasi tutte le richieste formulate dal Comune: nei primi due anni di contratto effettuerà la manutenzione straordinaria; realizzerà 900 punti luce in più; stipulerà anche un’assicurazione contro furti, incendi e atti vandalici; e si farà anche carico della riattivazione di tutto l’impianto di videosorveglianza che solo in parte in città è stato attivato.

Il contratto non è ancora firmato proprio perché il sindaco dimissionario lo aveva ritenuto troppo oneroso. Si parla di un costo fissato in 15 milioni di euro per 20 anni di gestione, che rimarrà tale e quale in caso di firma del contratto, ma con tutta una serie di altri aspetti tecnici che sarebbero stati ulteriormente a carico delle finanze disastrate del municipio.

“Alla ditta – ha evidenziato il commissario – ho semplicemente chiesto di fare uno sforzo e di guardare alle concessioni chieste come a un regalo fatto a una comunità in grande difficoltà come questa di Partinico”.

Intanto, qualche perplessità, nonostante i passi avanti fatti, è stata avanzata in particolare da tre consiglieri comunali: Toti Comito, Erasmo Briganò e Gaspare Sollena, i quali hanno depositato una lettera indirizzata al commissario e al segretario generale Lucio Guarino: “Alcuni punti sono stati accettati dalla ditta – hanno evidenziato gli esponenti dell’assise – ma ciò non si traduce in un risparmio per l’ente. Le criticità rimangono e si ritiene tale convenzione impropria per la nostra municipalità”.

Vengono considerati troppi vent’anni di affidamento e ancora troppo alti i costi da affrontare con la ditta, non tenendo conto di alcuni aspetti che a parere dei tre consiglieri potrebbero ulteriormente abbassare i costi a carico del municipio.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684