Natale, da qui la diretta streaming ricordando i musicisti "orvi" - QdS

Natale, da qui la diretta streaming ricordando i musicisti “orvi”

redazione

Natale, da qui la diretta streaming ricordando i musicisti “orvi”

giovedì 23 Dicembre 2021 - 16:09

Dalle 17.30 dal Polo Tattile di Catania l'esibizione di Mario Gulisano, Franco Barbanera e Angelo Salerno con tamburi e zampogne. Introduce il presidente regionale dell'Uici Renzo Minincleri. CLICCA

Il demopsicologo Giuseppe Pitrè, a metà dell’Ottocento, nella sua Biblioteca delle tradizioni popolari siciliane, scriveva “La novena non la fanno solamente i cantastorie ma anche i ciaramiddari e altri suonatori”.

I cantastorie ai quali si riferisce Pitré sono quei suonatori e cantanti ciechi che per la festa dell’Immacolata dal Seicento fino agli anni Trenta del Novecento erano impegnati nel ciclo celebrativo del Natale con le cosiddette novene, preghiere ripetute per nove giorni in forma recitata e o cantata.

Tanto che lo stesso Pitré affermava: “dire orbu e dire sunaturi o ninnariddàru, è lo stesso”.

“Ninnariddaru” è un riferimento a quelli che, altrove, in Sicilia, venivano chiamati “nanareddi”, le ninnenanne offerte a Gesù Bambino.

Se ne parla nel corso di Auguri in musica, appuntamento trasmesso oggi, giovedì 23 dicembre 2021 alle 17.30 in diretta streaming dall’auditorium del Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille di Catania.

Gaetano Renzo Minincleri, presidente del Consiglio regionale dell’Uici, che gestisce Stamperia e Polo, ha deciso di rivolgere così gli auguri di Natale a non vedenti e ipovedenti siciliani da parte dell’Unione. Ma anche a tutta la popolazione siciliana da parte di coloro i quali un tempo venivano chiamati “orvi” e che, a partire dal Seicento e fino a qualche decennio fa, erano protagonisti assoluti delle novene natalizie isolane.

Erano infatti ciechi i cosiddetti “nanareddi”, gruppi di non vedenti che comprendevano musicisti – di solito un violino e due strumenti a corda – e i cosiddetti “poeti a braccio”.

Di queste tradizioni parlano degli esperti di musica popolare , per eseguire inoltre, nel corso della diretta, delle sonate per zampogne del repertorio natalizio siciliano, ma anche musiche per accompagnare danze.

A dar vita alla performance Mario Gulisano (tamburi), Franco Barbanera (zampogna) e Angelo Salerno (zampogna).

Nel corso della diretta – che potrete seguire qui oltre che sulla pagina Facebook del Polo e sul sito e sul canale Youtube dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti regionale – saranno mostrati i due presepi esposti per questo periodo natalizio nel Polo Tattile Multimediale.

Tra questi un gruppo scultoreo appartenente a una collezione privata e che raffigura una Sacra Famiglia racchiusa nell’abbraccio alato di un angelo. L’opera è firmata dall’artista Vincenzo Musso di Caltagirone.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001