Obiettivo Pnrr e altre risorse, sei nuovi progetti per Troina - QdS

Obiettivo Pnrr e altre risorse, sei nuovi progetti per Troina

redazione

Obiettivo Pnrr e altre risorse, sei nuovi progetti per Troina

martedì 22 Febbraio 2022 - 10:44

L’Amministrazione comunale ha illustrato le iniziative elaborate per intercettare nuove fonti di finanziamento a livello europeo, nazionale e regionale. Il sindaco Venezia: “è la nostra eredità”

TROINA (EN) – Prosegue l’attività di programmazione dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Venezia, che nei giorni scorsi ha presentato sei progetti di finanziamento sia nell’ambito delle risorse previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza che a valere su altre misure statali e regionali.

Come sottolineato dal Municipio, oltre ai lavori già in corso che annoverano tredici cantieri aperti e quelli aggiudicati o in fase di aggiudicazione, che ne faranno partire nei prossimi mesi oltre venti, l’Esecutivo ha deciso di investire ulteriormente nella programmazione, strumento cardine per la progettazione del futuro del territorio, considerato che le opere pubbliche rappresentano un importante volano di sviluppo e il Pnrr un’ulteriore opportunità da cogliere.

“Gestire l’ordinario durante l’emergenza pandemica – ha detto il primo cittadino – è parecchio difficile e spesso assorbe tutte le energie, non lasciando spazio alla programmazione. Tuttavia, con uno sforzo corale e un lavoro di squadra dell’Amministrazione comunale, dei funzionari dell’Ente e dei professionisti del territorio, siamo riusciti a mettere in campo ulteriori progetti fondamentali per la nostra comunità. L’obiettivo è quello di creare, da qui ai prossimi anni, un circolo virtuoso che consenta ogni anno e ciclicamente, di avviare nuove opere e di programmarne altre, per lasciare un’importante eredità anche a chi verrà dopo di noi e ai nostri concittadini”.

I progetti, perfettamente in linea con l’attività amministrativa perseguita, riguardano l’ambiente, la messa in sicurezza del territorio e la valorizzazione dei beni immobili di valore storico, culturale e turistico della città: realizzazione di proposte volte al miglioramento e alla meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, 510 mila euro, bando ministero della Transizione ecologica Pnrr; lavori di adeguamento dell’illuminazione artistica della Torre Capitania mediante soluzioni tecnologiche innovative e a alta efficienza energetica, 60 mila euro, assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana; ristrutturazione e adeguamento funzionale dell’edificio ex Collegio Maria Addolorata per la realizzazione del progetto Dopo di noi per disabili lievi, 1 milione 198 mila euro, assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche sociali; messa in sicurezza delle pendici adiacenti alle vie Rizza e Fisicaro e delle strutture murarie a valle delle vie Roma e Papa Urbano II, 998 mila euro, ministero dell’Interno, messa in sicurezza del territorio; interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nel quartiere Arcirù, 996 mila euro, Ministero dell’Interno, messa in sicurezza del territorio; interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nell’area compresa tra la via Nazionale e la via Fisicaro, 498 mila euro, ministero dell’Interno, messa in sicurezza del territorio.

“Nonostante siamo un piccolo comune – ha sottolineato il vice sindaco e assessore alle Opere pubbliche Alfio Giachino – il sistema di cantieri messo in campo a Troina è certamente quello di una città di cento-centocinquanta mila abitanti e, forse, ancora oltre. Sin da subito abbiamo intuito che non mancavano le misure di finanziamento, mentre spesso nei Comuni mancano i progetti esecutivi con cui accedervi: ecco perché non smettiamo mai di implementare il nostro parco progetti”.

“Tra le opere già ultimate – ha concluso – le tante in campo e le tantissime che nei prossimi mesi partiranno, sarebbe più comodo e semplice fermarsi e raccogliere i frutti del lavoro fatto, ma fino all’ultimo giorno del nostro mandato amministrativo non smetteremo di programmare e, già nelle prossime settimane, siamo pronti a presentare nuovi progetti”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684