Varianti Covid, nuovi sintomi ed effetti collaterali: interessati capelli e piedi

Varianti Xe e Xj, 6 nuovi sintomi: interessati anche capelli e piedi

web-dr

Varianti Xe e Xj, 6 nuovi sintomi: interessati anche capelli e piedi

web-dr |
martedì 12 Aprile 2022 - 17:08

Se già Omicron e Omicron 2 avevano fatto emergere nuovi sintomi oltre ai classici, le sottovarianti Xe e Xj hanno ampliato ancora una volta lo scenario

Il Covid, nonostante faccia meno paura grazie ai vaccini, si continua a modificare, muta. E con esso si modificano anche i sintomi ad esso riconducibili. Se già Omicron e Omicron 2 avevano fatto emergere nuovi sintomi oltre ai classici (perdita di gusto e olfatto, febbre e tosse persistente), le sottovarianti Xe e Xj hanno ampliato ancora una volta lo scenario.

Lo studio della Stanford University

Secondo un recente studio inglese della Stanford University, alla lista dei sintomi Covid universalmente riconosciuti se ne sarebbero aggiunti altri sei. Non più solo tosse, febbre perdita del gusto o dell’olfatto, ora anche:

  • perdita temporanea dell’udito,
  • palpitazioni (caratteristica del Long Covid),
  • malformazioni nei piedi,
  • perdita dei capelli,
  • problemi alle corde vocali,
  • delirio

La perdita dei capelli è un effetto di questa variante che si manifesta generalmente dopo diversi mesi dal contagio e si verifica perché i follicoli piliferi sono sovrastimolati durante l’infezione.

Riguardo ai problemi dell’udito, alcuni sintomi segnalati dalla ricerca hanno riscontrato forte mal d’orecchi e intorpidimento dell’orecchio.

Curiosa la “sindrome da piedi Covid”: una condizione in cui le estremità mostrano protuberanze, rigonfiamenti analoghi a vesciche o scolorimento. Il sintomo non ha conseguenze serie, ma chi ne soffre viene colpito da indolenzimento e pruriginosità. Possono durare da qualche giorno fino a qualche mese.

Un altro sintomo che si può manifestare nei malati di Covid riguarda le corde vocali: si è riscontrato in alcuni pazienti un cambiamento della voce, con una conseguente paralisi delle corde. Un altro sintomo che può manifestarsi durante l’infezione è una lesione al nervo vago, che controlla la voce, la deglutizione, la respirazione e la tosse. Se il nervo vago non funziona correttamente può causare anche una mancanza di respiro.

Più rara ma comunque riscontrata è la confusione mentale e il delirio che questa variante provoca. Riconosciute sia come effetto dell’infezione ma anche del long-Covid, si presenta maggiormente nelle persone anziane.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684