Covid, variante Xe 10% più contagiosa: sintomi e vaccino

Covid, variante Xe 10% più contagiosa: sintomi e vaccino

web-pv

Covid, variante Xe 10% più contagiosa: sintomi e vaccino

web-pv |
mercoledì 06 Aprile 2022 - 09:26

La nuova variante del virus sembra essere maggiormente trasmissibile ma non più "cattiva". La tripla dose di vaccino ancora efficace contro la malattia grave

La variante Xe di Sars-CoV-2, ricombinante di Omicron 1 e Omicron 2, “non sembra più aggressiva, più mortale e più patogenetica. Il ciclo completo vaccinale (con booster) funziona nel prevenire forme gravi. E’ invece sicuramente più contagiosa (+10%). Quindi si diffonderà più velocemente e più rapidamente e potrebbe prendere il sopravvento sulle altre. Dovremo abituarci: finché c’è virus c’è variante”. Lo sottolinea Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova.

Le origini

“La variante Xe – ricorda su Facebook – è un mix di Omicron 1 e 2 che si uniscono e si ricombinano. Peraltro è un fenomeno”, quello della ricombinazione, “che avviene abitualmente per l’influenza senza che nessuno si preoccupi di metterlo in prima pagina”, rileva l’esperto. “Mutazioni e ricombinazioni – evidenzia – avvengono in continuazione per tutti i virus e molti altri microrganismi”.

Sintomi ed efficacia del vaccino

Ancora poche le informazioni sulla variante ma i sintomi riscontrati nei pochi casi rilevati sono praticamente identici a quelli osservati per Omicron. I vaccini attualmente disponibili sembrano funzionare molto bene nel prevenire la malattia grave in caso di ciclo completo, più debole la protezione per quanto riguarda il contagio.

Oms: “Dati da confermare”

“Il ricombinante Xe è stato rilevato per la prima volta nel Regno Unito il 19 gennaio e al 29 marzo sono state segnalate e confermate circa 600 sequenze”. Se “prime stime suggeriscono che Xe ha un vantaggio di trasmissione del 10% rispetto a BA.2”, la cosiddetta Omicron 2, “questo dato richiede un’ulteriore conferma”. Lo ripete l’Organizzazione mondiale della sanità nel suo ultimo report settimanale sull’andamento di Covid-19 a livello globale, in merito alla ‘variante mix’ di Omicron 1 e 2. Tecnicamente non una variante a sé, considerato che per ora, finché non emergeranno differenze significative nella contagiosità e nelle patogenicità del mutante, “il ricombinante Xe – ribadisce l’Oms – viene monitorato come parte della variante Omicron”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684