Palermo, evento su malattie infettive sanitarie emergenti - QdS

Palermo, evento su malattie infettive sanitarie emergenti

web-la

Palermo, evento su malattie infettive sanitarie emergenti

web-la |
martedì 28 Giugno 2022 - 15:42

Quest’anno l’Italia ospita l’evento della Joint Permanent Committee (JPC) del REMESA (Rete Mediterranea della Sanità Animale) che si svolgerà a Palermo, nei giorni 29 e 30 giugno, presso l’hotel Splendid la Torre di Mondello.

È la 24° riunione del Comitato Permanente Congiunto (CPC) costituito dai capi dei servizi veterinari dei Paesi aderenti, da un rappresentante di OIE e FAO nonché dai rappresentanti delle Organizzazioni internazionali territoriali: Unione Europea e Unione Maghrebina Africana.

L’evento sarà ospitato nel capoluogo siciliano per dare la possibilità di far conoscere alla rete dei capi degli uffici veterinari del Mediterraneo la sede dello STOR-REMESA di Palermo, l’Ufficio Tecnico Scientifico della Rete della salute animale che dal 2009 coordina le massime autorità di Sanità Pubblica Veterinaria di 13 paesi dell’area Mediterranea (Algeria, Egitto, Libia, Marocco, Mauritania, Tunisia, Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Malta, Cipro) e di altri 2 paesi del Medio Oriente (Giordania e Libano).

“Durante l’incontro – dice Cristina Casalone, responsabile scientifico dell’evento – saranno tracciate le linee guide e delineato un quadro di riferimento comune per l’attuazione delle politiche sanitarie, per la cooperazione nella sorveglianza contro le malattie infettive emergenti e transfrontaliere nella medicina preventiva”.

“Un appuntamento importante per la sanità pubblica veterinaria di condivisione e cooperazione internazionale – afferma Salvatore Seminara, direttore amministrativo di REMESA – con l’obiettivo di analizzare le politiche sanitarie già esistenti e di discutere sull’adozione di altre misure necessarie per gestire le nuove emergenze in ambito sanitario

veterinario, e di creare un cordone sanitario tra i Paesi del nord Africa e quelli del sud Europa che si affacciano nel Mediterraneo. Confrontare le malattie infettive, valutare il loro impatto sulla salute pubblica e analizzare i fattori che influenzano la salute dei cittadini nei singoli Paesi è il punto di partenza per fronteggiare le malattie infettive emergenti”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684