Pensioni, ecco quando non si devono pagare le tasse

Pensioni, ecco quali sono i casi in cui non si devono pagare le tasse

Stefano Scibilia

Pensioni, ecco quali sono i casi in cui non si devono pagare le tasse

Stefano Scibilia  |
lunedì 08 Luglio 2024

Tutto quello che c'è da sapere su Irpef e addizionali

Non è un mistero che il pagamento delle tasse risulta necessario per garantire il finanziamento dei servizi pubblici, ma è altrettanto vero che tutti si chiedono costantemente in quai casi è possibile non pagarle. Tra coloro che si pongono questo interrogativo ci sono le persone che sono già in pensione.

La norma attualmente in vigore fissa una soglia al di sotto della quale non solo si può, ma non si devono pagare le tasse. Si chiama no tax area, importo sotto cui la pensione lorda percepita equivale anche al netto.

Pensioni e tasse, No tax area Irpef

Le voci che riducono l’importo lordo della pensione sono due. L’Irpef e le addizionali (comunali e regionali). La prima è un’imposta progressiva che nel 2024 viene calcolata nella seguente modalità

  • 23% sulla parte di reddito che non eccede i 28.000 euro;
  • 35% sulla parte compresa tra 28.000 e 50.000 euro;
  • 43% sulla parte che supera i 50.000 euro.

Per calcolare quanto si paga di Irpef sulla pensione, quindi, basta prendere l’importo percepito (l’anno), dividerlo in scaglioni e applicare per ciascuno di questi l’imposta dovuta. Successivamente dall’Irpef dovuta vanno sottratte le detrazioni per reddito da pensione, ossia quel valore che riduce l’importo dovuto a titolo di imposta. Grazie alle detrazioni è possibile definire una. no tax area, ovvero un limite sotto il quale non è dovuta l’Irpef.

Se prendiamo in considerazione una pensione di 8500 euro. L’Irpef dovuta, pari al 23% sull’intero importo, sarebbe pari a 1.955 euro, cifra che però viene completamente annullata dalla detrazione prevista. È questa la soglia entro cui non si pagano le imposte sulla pensione, 8.500 euro lordi l’anno, circa 653 euro al mese. Più ci si discosta da questo importo invece e più aumenta l’importo dovuto a titolo di imposta, con un incremento quindi della differenza che c’è tra pensione lorda e netta.

Pensioni e tasse, “No tax area” addizionali

L’altra voce da considerare è invece l’imposta dovuta a Comune e Regione di residenza a titolo di addizionali. In questo caso le aliquote non sono uguali per tutti ma dipendono da Comune e Regione di residenza. E sono sempre queste a definire la “no tax area”, ossia il limite entro cui queste imposte non devono essere pagate.

Iscriviti gratis al canale WhatsApp di QdS.it, news e aggiornamenti CLICCA QUI

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017