Sono in tutto 23 le famiglie di Valguarnera interessate della rilevazione europea Ehis - QdS

Sono in tutto 23 le famiglie di Valguarnera interessate della rilevazione europea Ehis

Nicola Digiugno

Sono in tutto 23 le famiglie di Valguarnera interessate della rilevazione europea Ehis

giovedì 03 Ottobre 2019 - 00:00
Sono in tutto 23 le famiglie di Valguarnera interessate della rilevazione europea Ehis

I risultati consentono di programmare nel migliore di modi i bisogni dei cittadini della zona Ue. L’indagine è condotta dall’Istat sulle condizioni di salute e il ricorso ai servizi sanitari

VALGUARNERA CAROPEPE (EN) – “L’Istat sta conducendo una rilevazione per raccogliere informazioni sulle condizioni di salute e il ricorso ai servizi sanitari, indagine europea sulla salute, Ehis”. Ad annunciarlo è stato il Comune, che parteciperà all’iniziativa.

Complessivamente sono 23 le famiglie interessate, “estratte a sorte dall’Istat fra quelle che hanno partecipato al censimento della popolazione anno 2018”. Fino al 2 dicembre, i rilevatori si recheranno dai nuclei familiari interessati “per sottoporre quesiti di vario genere in materia di salute e ricorso ai servizi sanitari”.

I dati raccolti “verranno utilizzati esclusivamente a fini statistici” e per “assicurare la massima riservatezza, potranno essere resi noti soltanto in forma anonima e aggregata”. L’Istat “caldeggia vivamente la partecipazione all’indagine, i cui esiti risulteranno particolarmente utili per conoscere i bisogni dei cittadini e per permettere di indirizzare le scelte in ambito socio-sanitario”. Per tutte le informazioni relative all’indagine “è possibile contattare l’Ufficio comunale ai numeri 0935/955148-955130 o rivolgersi all’Ufficio di Stato civile-statistica, negli orari di apertura al pubblico”.

L’indagine sulla salute, condotta in tutti gli Stati dell’Unione europea sui principali aspetti delle condizioni di salute della popolazione ed il ricorso ai servizi sanitari, assume particolare rilevanza perché consente di confrontare i principali indicatori di salute tra i Paesi membri, oltre che tra tutte le regioni in Italia. I risultati “derivanti da questo tipo d’indagine sono quindi di grande rilevanza sociale: consentono di monitorare i principali aspetti della salute utili alla programmazione sanitaria nel Paese per soddisfare i bisogni dei cittadini e contribuiscono a definire anche le politiche europee”.

Le famiglie vengono estratte “secondo una strategia di campionamento volta a costruire un campione statisticamente rappresentativo della popolazione residente in Italia. Alcuni giorni prima dell’intervista viene inviata alle famiglie estratte nel campione una lettera informativa”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684