Terna e Cariplo di nuovo alla ricerca di talenti. Si è aperta la quarta edizione di “Next energy” - QdS

Terna e Cariplo di nuovo alla ricerca di talenti. Si è aperta la quarta edizione di “Next energy”

redazione

Terna e Cariplo di nuovo alla ricerca di talenti. Si è aperta la quarta edizione di “Next energy”

martedì 24 Settembre 2019 - 00:00
Terna e Cariplo di nuovo alla ricerca di talenti. Si è aperta la quarta edizione di “Next energy”

Neolaureati, innovatori e startupper hanno tempo fino al 25 novembre per presentare le loro candidature

ROMA – Ha preso il via giovedì scorso la quarta edizione di Next Energy, l’iniziativa promossa da Terna, Fondazione Cariplo e Cariplo Factory per valorizzare singoli talenti e sostenere la crescita di team con progetti innovativi focalizzati, quest’anno, sul tema della transizione energetica.

Anche questa edizione prevede tre Call, for Talents, Ideas e for Growth, che nel corso dei primi tre anni hanno raccolto complessivamente oltre 600 candidature. L’investimento di Terna sui talenti e sui progetti guarda non solo all’eccellenza dei titoli e alla preparazione tecnica, ma si concentra con rinnovata convinzione sul valore della reciproca contaminazione di idee e bisogni provenienti dal mondo dell’università, della ricerca e delle aziende.

Gli obiettivi delle Call gestite con Cariplo Factory, l’hub di innovazione creato da Fondazione Cariplo nel 2016, hanno evidenziato la necessità di individuare profili pronti a mettersi in gioco, non solo sul piano delle competenze ma anche delle soft skills, quali creatività e curiosità, in grado di dare valore a un percorso di alta formazione e crescita in team.

Next Energy si articola in tre distinte e indipendenti Call

Call For Talents, rivolta a giovani neolaureati con meno di 28 anni, una laurea specialistica in Ingegneria, Matematica, Fisica, Statistica ed Economia da meno di 12 mesi, voto non inferiore a 110/110 o 100/100, che avranno accesso ad uno stage presso strutture Terna impegnate nello sviluppo di progetti innovativi;

Call for Ideas, rivolta a team e/o startup già costituite, con almeno una persona di età inferiore ai 35 anni e un progetto basato su iniziative e/o tecnologie con un livello di Trl (Technology Readiness Level) compreso tra 3 e 6. I 10 migliori team di innovatori e/o startup selezionati avranno accesso a un programma di incubazione personalizzato della durata massima di due mesi al termine del quale la Giuria assegnerà al progetto vincitore un premio di 50.000 euro (voucher in servizi di accelerazione e go-to-market);

Call for Growth, rivolta a startup basate su iniziative e/o tecnologie con un livello di Trl compreso tra 6 e 8. Ne saranno selezionate fino a un massimo di cinque che accederanno ad una successiva fase di “Engage” gestita da Open Innovation, la piattaforma di Cariplo Factory, con l’obiettivo di definire potenziali aree di sinergia con Terna e un progetto pilota da testare.

Next Energy coniuga gli elementi dell’innovazione e della digitalizzazione con l’eccellenza: confrontarsi con le tematiche della transizione energetica e dello sviluppo delle fonti rinnovabili consente ad aziende, neolaureati e startup di avviare un percorso di reciproco scambio e accrescimento volto al perfezionamento delle competenze distintive richieste dal mercato.

Neolaureati, team di innovatori e startupper hanno tempo fino al 25 novembre per presentare le loro candidature. Per scoprire ulteriori dettagli e le modalità di partecipazione a Next energy gli interessati possono consultare il bando disponibile su https://nextenergy.cariplofactory.it.

Terna e Fiat Chrysler insieme per la mobilità sostenibile

ROMA – L’amministratore delegato e direttore generale di Terna, Luigi Ferraris, e il Chief operating officer di Fca in Emea, Pietro Gorlier, hanno firmato lo scorso 19 settembre a Torino un Memorandum of Understanding per la sperimentazione congiunta di tecnologie e servizi di mobilità sostenibile, come il Vehicle-to-Grid (V2G) che permette alle vetture elettriche di interagire con la rete grazie a un’infrastruttura di ricarica ‘intelligente’.

La cooperazione tra le due società prevede la realizzazione presso la sede Terna di Torino dell’E-mobility Lab, un innovativo laboratorio tecnologico che consentirà di sperimentare prestazioni e capacità delle vetture elettriche nell’erogare servizi a supporto della flessibilità e stabilizzazione della rete elettrica, nonché la loro interazione sia monodirezionale che bidirezionale con la rete attraverso un’infrastruttura di ricarica dedicata. Inoltre, sarà avviato lo studio di fattibilità di una flotta dimostrativa sperimentale di vetture elettriche connesse alla rete attraverso un’infrastruttura V2G, da realizzarsi in un’area all’interno del complesso industriale Fca di Mirafiori.

La connessione dei veicoli alle infrastrutture di ricarica creerà una richiesta di extra potenza alla rete in alcune ore della giornata. La gestione intelligente delle ricariche tramite le colonnine V2G consentirà, in tal senso, alle vetture elettriche di supportare la gestione della rete elettrica, fornendo servizi volti a soddisfare le esigenze di flessibilità del sistema.

La capacità fornita dalle auto elettriche contribuirà a stabilizzare la rete e, al contempo, ridurre il costo complessivo di esercizio della vettura stessa, grazie al beneficio economico derivante dai servizi forniti proprio alla rete elettrica.

“Con questo accordo Terna conferma il ruolo centrale di innovazione e ricerca di nuove tecnologie al servizio della transizione energetica in corso. La collaborazione con un’eccellenza come Fca consente di condividere le specifiche competenze maturate per sviluppare soluzioni e nuove risorse di flessibilità necessarie per garantire un sistema elettrico sempre più sostenibile, efficiente, affidabile e sicuro”, ha dichiarato l’amministratore delegato e direttore generale di Terna, Luigi Ferraris.

“L’accordo con Terna si inserisce in una serie di iniziative avviate da Fca a supporto della mobilità elettrica. Le tecnologie Vehicle-to-Grid rappresentano un’opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, nonché una concreta possibilità per contribuire alla sostenibilità e al perfezionamento delle performance della rete elettrica”, ha commentato il Chief operating officer di Fca in Emea, Pietro Gorlier.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684