Degrado da Corso Sicilia a piazza Bellini “Siamo intervenuti, la città non collabora” - QdS

Degrado da Corso Sicilia a piazza Bellini “Siamo intervenuti, la città non collabora”

Melania Tanteri

Degrado da Corso Sicilia a piazza Bellini “Siamo intervenuti, la città non collabora”

giovedì 29 Agosto 2019 - 04:00
Degrado da Corso Sicilia a piazza Bellini “Siamo intervenuti, la città non collabora”

Cantarella: “Basta guardare i posacenere vuoti e le cicche di sigaretta gettate a terra”

CATANIA – Degrado in corso Sicilia, nonostante le opere di bonifica. La segnalazione è del comitato cittadino Romolo Murri che si aggiunge alle numerose voci di cittadini e residenti che, quotidianamente, segnalano bivacchi, cumuli di rifiuti, anche organici e, in generale, profondo degrado in quella che un tempo era considerata la “city” di Catania.

In particolare, nell’area vicina al parcheggio del Pigno, sembrano essere tornati bivacchi e accampamenti di fortuna, con tutte le conseguenze igieniche e di decoro. “Un’area assolutamente degradata, invasa dai rifiuti e dalle erbacce con il rischio che possa pure scoppiare un incendio. Non parliamo di un terreno abbandonato nella periferia di Catania ma di una zona posta nei pressi della centralissima piazza della Repubblica a pochi passi dal Corso Sicilia – si legge nella nota inviata dal comitato che, attraverso il suo presidente Vincenzo Parisi, lancia l’allarme per un luogo magari seminascosto agli occhi dei passanti ma che, all’occorrenza, diventa un riparo per tanti senza tetto.

Persone che vi montano pure le tende o altri tipi di ripari di fortuna perché non hanno altro posto dove andare – continua la nota. Che si tratti di un terreno privato o pubblico poco importa: il comitato chiede al sindaco Pogliese ed a tutti gli enti preposti di attivarsi affinché questo problema venga definitivamente risolto – incalza. Una questione di abbandono ed emergenza sociale notata anche dai residenti delle palazzine circostanti che già devono convivere con i problemi che tutti ben conoscono nel vicino Corso Sicilia”.

Una situazione che si ripete poco distante, nella zona della stazione, e che non risparmia neanche la centralissima piazza Vincenzo Bellini colma di rifiuti e sporcizia, nonostante sia parte del “salotto buono” della città. Una triste realtà di cui è consapevole l’assessore all’Ambiente del Comune di Catania, Fabio Cantarella che ricorda come proprio la zona di corso Sicilia e quella alle spalle di piazza della Repubblica, siano state oggetto di meticolosa pulizia all’inizio del mese di agosto.

“Siamo intervenuti in maniera profonda – spiega il delegato del sindaco Pogliese. Abbiamo ripulito e rimosso una grande quantità di rifiuti, oltre tutto l’area di cui parla il comitato Murri è privata. Purtroppo – prosegue – abbiamo bisogno, oltre che della collaborazione delle altre forze dell’ordine alle quali ci siamo rivolti, anche della cittadinanza che deve contribuire a mantenere la città pulita”.

Il riferimento non è solo ai proprietari di alcune delle aree facilmente accessibili e “occupate” spesso da senza fissa dimora che le trasformano in accampamenti di fortuna, ma anche alla piazza Bellini dove, proprio ieri, l’amministrazione è nuovamente intervenuta con pulizia profonda e sostituzione di alcune piante. Un lavoro eseguito con la collaborazione dalla Multiservizi. “Basta guardare i cestini dei rifiuti e i posacenere, vuoti – conclude l’assessore – e le cicche gettate a terra”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684