Alcamo, fondo di solidarietà per contrastare il caro bollette - QdS

Alcamo, fondo di solidarietà per contrastare il caro bollette

redazione

Alcamo, fondo di solidarietà per contrastare il caro bollette

venerdì 18 Novembre 2022 - 09:15

Il contributo, stanziato dal Comune trapanese, sarà riconosciuto a soggetti e famiglie in difficoltà al fine di sostenere le spese faturate delle utenze del gas tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2021

ALCAMO (TP)- Il Comune di Alcamo, avvalendosi della possibilità prevista per legge, ha richiesto alla società concessionaria del servizio di distribuzione del gas naturale, la corresponsione di un canone annuo che ha generato un fondo denominato Fondo di solidarietà destinato alla tutela delle fasce deboli di utenti. D’altronde la crisi socio-economica sta generando nuovi processi di impoverimento, modificando le forme del disagio sociale, per cui l’asse del bisogno si è spostato da minoranze non integrate a diffusa precarietà su tutto il tessuto sociale.

Al riguardo, sono stati aperti i termini per l’accesso al Fondo di solidarietà ed i contributi verranno assegnati per sostenere le spese fatturate delle utenze gas nel periodo dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021 a soggetti e famiglie residenti nel Comune di Alcamo in difficoltà o in condizioni di temporanea fragilità socio-economica (con Isee ordinario in corso di validità non superiore a € 25.000,00).

La domanda per l’accesso al Fondo di solidarietà a nome dell’intestatario dell’utenza, deve essere presentata entro le ore 12:00 del giorno 05/12/2022 al Protocollo generale del Comune di Alcamo sito in piazza Ciullo o tramite posta elettronica all’indirizzo: comunedialcamo.protocollo@pec.it. Il contributo complessivo di € 272.879,49 sarà erogato ripartendo lo stanziamento fra gli aventi diritto in proporzione alla spesa ammissibile e sarà calcolato con tre fasce di utenza.

Prima fascia: richiedenti il cui Isee presenta un valore inferiore a € 7.500,00;

Seconda fascia: richiedenti il cui Isee presenta un valore pari o superiore a €. 7.500,00 e inferiore o uguale a € 15.000,00;

Terza fascia: famiglie monoreddito o nuclei, in cui l’unico percettore di reddito abbia perso il lavoro successivamente al 01/01/2021, abbia rilasciato la dichiarazione di immediata disponibilità lavorativa al Centro per l’impiego competente e che alla data di presentazione della domanda risulti ancora disoccupato.

I richiedenti della terza fascia dovranno avere un Isee compreso tra € 15.001,00 e € 25.000,00. Alla prima fascia spetterà il 62% delle risorse disponibili pari a € 169.185,30; alla seconda fascia il 30% delle risorse disponibili pari a € 81.863,84; le risorse per la prima e la seconda fascia saranno suddivise tra i richiedenti aventi diritto al contributo, proporzionalmente alla spesa sostenuta per il consumo del gas.

Alla terza fascia spetterà l’8% delle risorse disponibili pari a € 21.830,35, da suddividere tra i richiedenti aventi diritto al contributo, e fino alla misura massima del 60% della spesa sostenuta per il consumo del gas. Per informazioni è possibile contattare la direzione 3 Affari generali, risorse umane e servizi alla persona del Comune di Alcamo, telefonando allo 0924-21695 – 21694 la sezione dedicata del sito istituzionale dell’Ente.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001