Home care premium, 25 milioni per la Sicilia - QdS

Home care premium, 25 milioni per la Sicilia

Serena Giovanna Grasso

Home care premium, 25 milioni per la Sicilia

sabato 23 Novembre 2019 - 00:00
Home care premium, 25 milioni per la Sicilia

Inps: risorse a beneficiario più che raddoppiate. Si è passati da 3.499 € procapite del 2017 a 7.614 € del 2018. Il progetto dell’Istituto di previdenza si è rivolto alle persone con disabilità che ricevono prestazioni di assistenza a casa

PALERMO – Nel corso del 2018 sono stati investiti 24,9 milioni di euro in Sicilia nell’ambito del progetto Home care premium dell’Inps. Secondo i dati contenuti all’interno del “Rendiconto sociale” dell’Istituto nazionale di previdenza sociale, hanno beneficiato della misura 3.274 persone. L’ammontare destinato alla Sicilia è il secondo più elevato in Italia, pari al 14,5% dei 165,6 milioni di euro investiti a livello nazionale: infatti, un valore ben superiore è osservabile solo in Campania (32,4 milioni di euro).

Il progetto Home care premium consiste in prestazioni di assistenza domiciliare che si rivolgono alle persone non autosufficienti con l’obiettivo di intervenire sulla loro sfera socio-assistenziale e prevenirne il decadimento cognitivo. I beneficiari hanno diritto ad un contributo economico, finalizzato al rimborso della spesa sostenuta per l’assistente domiciliare (assunto con contratto di lavoro domestico), e a servizi di assistenza alla persona, erogati dagli ambiti territoriali. L’ammontare del contributo è strettamente connesso all’Isee familiare del richiedente.

Rispetto al 2017, nel 2018 è aumentato il numero di beneficiari nella nostra regione (+217, erano 3.057 durante l’anno precedente), ma soprattutto le risorse erogate (+14,2 milioni di euro, oltre il doppio in più dei 10,7 milioni di euro investiti nel corso dell’anno precedente, precisamente il +133,1%). Nel giro di un anno, le risorse destinate ai beneficiari nell’Isola sono più che raddoppiate: infatti, si è passati dai 3.499 euro per persona del 2017 ai 7.614 euro procapite del 2018. A livello nazionale, la quota destinata a ciascun beneficiario nel 2018 è stata pari a 6.492 euro, oltre mille euro meno rispetto a quanto registrato in Sicilia.

In generale, in tutte le regioni italiane è aumentato l’ammontare destinato all’assistenza domiciliare, fatta unicamente eccezione per la Valle d’Aosta (-22 mila euro, da 167.982 euro del 2017 a 145.693 euro del 2018). L’incremento più sostenuto in valori assoluti è detenuto dalla Campania (+21,3 milioni di euro, ovvero da 11,1 milioni di euro a 32,4 milioni di euro, pari al +191,4%), a seguire troviamo la nostra regione e la Sardegna (+13,8 milioni di euro, da 9,4 milioni di euro a 23,2 milioni di euro, ovvero il +146,5%). Proprio in Campania è possibile rilevare l’ammontare procapite più elevato a livello nazionale (7.977 euro a beneficiario).

Mentre i valori più contenuti a livello nazionale si osservano nella già citata Valle d’Aosta, in Trentino Alto Adige (154.448 euro), Friuli Venezia Giulia (323.114 euro), Basilicata (1,6 milioni di euro), Liguria (1,9 milioni di euro) e Molise (3,5 milioni di euro). Ma anche in regioni decisamente più popolose come la Lombardia (3,8 milioni di euro), regione che si colloca tra gli ultimi sette posti in Italia per ammontare di risorse erogate.

Infine, relativamente alle persone assistite, il numero di beneficiari maggiormente elevato si rileva in Campania (4.069) e in Sardegna (4.190). Dall’altra parte, troviamo Trentino Alto Adige (26), Valle d’Aosta (39), Friuli Venezia Giulia (66) e Basilicata (201). Mentre in Umbria si registra uno degli importi per beneficiario più contenuti su scala nazionale (4.494 euro procapite).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684