Diritti negli occhi, al via a Catania la campagna contro il caporalato - QdS

Diritti negli occhi, al via a Catania la campagna contro il caporalato

redazione

Diritti negli occhi, al via a Catania la campagna contro il caporalato

venerdì 08 Aprile 2022 - 08:26

Sensibilizzare studenti e società civile, oggi il primo incontro al Teatro Ambasciatori. Saranno illustrate le iniziative previste nell’ambito del progetto Su.Pr.Eme Italia

CATANIA – Al via la campagna di sensibilizzazione contro il caporalato rivolta alle scuole. Oggi (venerdì 8 aprile), alle ore 9 al Teatro Ambasciatori di Catania, si terrà il primo incontro di presentazione agli studenti degli istituti superiori della provincia etnea della campagna regionale di informazione contro lo sfruttamento dei lavoratori stranieri in agricoltura. “Diritti negli occhi” è il leitmotiv che accompagna tutta l’iniziativa di comunicazione che intende coinvolgere la società civile nel processo di emersione e contrasto al caporalato nel territorio siciliano.

Interverranno l’assessore regionale della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro Antonio Scavone, il prefetto di Catania Maria Carmela Librizzi, il dirigente generale dell’Immigrazione del ministero del Lavoro e delle politiche sociali Tatiana Esposito, il segretario generale della Presidenza della Regione Puglia Roberto Venneri, gli assessori ai Servizi sociali e politiche per la famiglia e alla Pubblica istruzione del Comune di Catania, Giuseppe Lombardo e Barbara Mirabella, il dirigente dell’Ufficio speciale immigrazione della Regione Siciliana Michela Bongiorno e il direttore del Consorzio Nova Gianpietro Losapio.

Il programma della sessione mattutina alterna ai momenti di sensibilizzazione alla presentazione delle attività previste nell’ambito del progetto Su.Pr.Eme. Italia, attraverso interviste e video che raccontano quanto è stato fatto o è in itinere sui territori dell’Isola. Dopo i saluti istituzionali si entrerà nel vivo dell’evento con la proiezione del reportage “Non basta una vita per imparare. La storia di Batch”, uno fra i cinque episodi del contest “Oltre il ghetto. Storie di libertà”. A seguire il dibattito, moderato dalla giornalista Serena Termini, sui temi dell’immigrazione e delle opportunità offerte dalle azioni di Su.Pr.Eme. Italia.

L’intermezzo musicale del duo Tusa/Correnti anticiperà lo spettacolo narrativo di Salvo Piparo, ispirato alle storie realmente vissute da ragazzi migranti sopravvissuti che oggi, dopo molte vicissitudini, risiedono e lavorano legalmente nelle regioni del Sud Italia. Infine è previsto un momento di riflessione con i ragazzi e il lancio del contest “Diritti negli occhi. Partecipa anche tu”, dedicato agli studenti delle scuole che vorranno approfondire gli argomenti legati alle finalità della campagna. Nel pomeriggio, dalle ore 15, ci si sposterà nella sala conferenze del PalaRegione, in via Beato Bernardo 5, dove l’assessore Scavone presiederà un workshop che coinvolge istituzioni pubbliche, rappresentanze sindacali e del terzo settore, stakeholder e imprese agricole. L’obiettivo è stimolare il dialogo e il confronto fra gli attori principali delle politiche migratorie, in vista del nuovo ciclo di programmazione comunitaria.

Gli interventi previsti riguardano le azioni dell’Ufficio Speciale Immigrazione sul territorio regionale nell’ambito di Su.Pr.Eme. e P.I.U. Su.pr.Eme., l’attuazione della legge regionale per l’accoglienza e l’inclusione, l’avvio del progetto “Et labora”, finalizzato alla realizzazione dei servizi digitali dedicati ai Centri per l’impiego, i progetti Prisma e Com.In 4.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684