Genialplast, un successo ventennale costruito su dinamismo, esperienza e professionalità - QdS

Genialplast, un successo ventennale costruito su dinamismo, esperienza e professionalità

redazione

Genialplast, un successo ventennale costruito su dinamismo, esperienza e professionalità

sabato 06 Luglio 2024

L’azienda messinese nasce da una scelta lungimirante e coraggiosa, da valori che le hanno permesso di affermarsi sul territorio. Il corebusiness è la lavorazione di materie plastiche, con un occhio di riguardo per la tutela ambientale e il sociale

Sul loro sito si legge “Genialplast: l’amica che ti accompagna e ti sorregge nel tuo business”. E non solo bisognerebbe aggiungere. Per capirlo bisogna fare un passo indietro al 2020, quando il Covid-19 è entrato nelle vite di tutti, arrivando a cambiare persino le abitudini e la quotidianità. Durante quel periodo, ad esempio, Giuseppe Passaniti e Giuseppina Fonti – coppia nel lavoro e di fatto – , titolare dell’azienda con sede a Capo d’Orlando sono stati presenti.

Durante l’emergenza sanitaria, infatti, hanno donato igienizzanti alla Caritas Diocesana di Patti ma non solo. “La pandemia da Covid ha avuto un impatto significativo sull’economia italiana. A differenza di tante altre aziende, la nostra – raccontano Passaniti e Fonti – ha continuato a lavorare senza interruzione affinché non venissero a mancare i prodotti in quel momento difficili da reperire e fondamentali per prevenire il contagio. Per noi è stato un piacere è un dovere aiutare tante realtà. Dai comuni, alle scuole, senza dimenticare la gente che viveva intorno a noi in quel periodo di grande difficoltà”.

“Un ricordo che ci porteremo sempre nel cuore – aggiungono – è la lettera scritta da un’associazione di ragazzi con disabilità, in cui esprimevano con semplicità la loro gratitudine per il nostro sostegno in quel momento difficile, soprattutto per loro. Non so in realtà, a conti fatti, chi ha ricevuto di più: se loro che hanno avuto dei flaconi di igienizzante o noi che abbiamo ricevuto affetto e abbiamo creato legami e relazioni che fortificano la speranza per un mondo migliore”.

Ma non solo: “Noi abbiamo partecipato in lungo e in largo con attività di beneficienza, donazioni, non solo di flaconi ma anche economiche – aggiungono i titolari –. Siamo stati presenti in varie occasioni e non solo nel contesto del Covid, investiamo tanto nel sociale e lo facciamo quotidianamente” In questi venti anni l’attività si è evoluta, con tecnologie sempre più all’avanguardia strutturando molti brevetti. Genialplast nasce dalla conoscenza e dalla passione per l’automazione e dalla voglia di misurare le proprie capacità per dare maggiori benefici al territorio e alle famiglie. Un’esperienza ventennale nella lavorazione di materie plastiche, che è cambiata nel corso del tempo, adattandosi. “L’azienda nasce nel 2004. Negli anni passati sono stato un tecnico – spiega Passaniti – dipendente di una società che lavorava materie plastiche. Durante gli anni sentivo dentro me il desiderio di volere qualcosa di più per me e la mia famiglia, avevo in testa nuovi progetti, nuove idee… Ma soprattutto sapevo di avere le capacità per avviare un’attività in proprio… È così è stato”. L’azienda produce contenitori e flaconi in plastica passando dal food all’automotive, creando sinergie con le aziende del territorio”.

Giuseppe Passaniti e Giuseppina Fonti titolari Geniaplast

Com’è cambiata l’azienda nel corso del tempo?
“In questi venti anni di vita aziendale, dalla fase iniziale di start up, l’azienda ha avuto una crescita sicura e graduale che ha permesso di affrontare competizione, innovazione tecnologica e gestione delle risorse. Infatti, nel corso del tempo abbiamo investito in dei macchinari di nuova generazione più efficaci nella produzione, più potenziati, aumentando la produttività e qualità del prodotto”.

Si parla sempre di più di plastic free. Genialplast come sta lavorando per stare al passo con i tempi?
“La nostra azienda da sempre si impegna ad usare materiali completamente reciclabili (Pet – Pe – Pvc e Polipropilene) di cui ci avvaliamo in modo responsabile per promuovere un modello di economia sempre più circolare attraverso determinate iniziative. La maggior parte dei nostri scarti di lavorazione vengono raccolti ogni giorno per essere poi riciclati. Questi diventano materia prima secondaria per produrre altre tipologie di manufatti non destinati al contatto con gli alimenti. Il riciclo è fondamentale, perché consente di tutelare la natura, le specie animali e noi stessi”.

Una coppia sia sul lavoro che nella vita. Questa dinamica ha rappresentato per voi un vantaggio nella gestione dell’azienda?
Certamente, quando sentiamo che il nostro talento e la nostra professionalità crescono di pari passo con la nostra attività lavorativa, il senso di gratificazione è immenso. La Genialplast per noi è come un figlio… L’abbiamo curata, fatta crescere e consolidare, è un nostro sogno condiviso e una grande fonte di stabilità.

Che progetti avete per il futuro?
Per il futuro si prevedono nuovi obiettivi e progetti ambiziosi da mettere in campo. È importante guardare avanti e prepararsi ad affrontare nuove sfide, pronti a raggiungere nuovi traguardi già dal 2025… I nostri dipendenti sono parte integrante del progetto stesso, e pensiamo che tutte le aziende dovrebbero farlo, perché hanno avuto e hanno un ruolo fondamentale nell’andamento aziendale”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017