Acicastello sempre più riciclona, differenziata su e bolletta giù - QdS

Acicastello sempre più riciclona, differenziata su e bolletta giù

redazione

Acicastello sempre più riciclona, differenziata su e bolletta giù

sabato 19 Ottobre 2019 - 00:02
Acicastello sempre più riciclona, differenziata su e bolletta giù

A ottobre la raccolta sfiora il 75%. L’obiettivo è diventare “plastic free”

ACI CASTELLO – Continua a migliorare la raccolta differenziata ad Acicastello: dopo la conclusione della stagione estiva nel rapporto mensile monitorato dall’amministrazione i dati attestano che essa arriva a sfiorare quota 75%. Lo ha reso noto il sindaco di Acicastello Carmelo Scandurra, che all’inizio del suo mandato da primo cittadino poneva tra i punti del programma proprio il miglioramento della raccolta differenziata per abbattere gli sprechi e diminuire il costo della tassa sui rifiuti. E proprio dall’inizio del suo insediamento sono stati fatti passi avanti poiché si è passati dal 72,76% di maggio a quasi il 75% di inizio ottobre.

Un risultato si era anche registrato ad inizio anno, con una percentuale del 74,10%. Poi un calo nei mesi di febbraio (72,15%) e marzo (71,75%), mentre ad aprile si registrava un nuovo aumento al 74,61%. Poi come detto una nuova discesa a maggio e un’estate che ha portato ad una risalita fino ai dati di oggi.

Se andiamo invece a vedere i numeri dello scorso anno, il miglioramento è ancora più evidente, dato che ad ottobre 2018 la percentuale era poco più alta del 71%, uno dei risultati più bassi dell’anno. Un bilancio che permette ad Acicastello di avere una media di raccolta di circa il 73% e di collocarsi al terzo posto in classifica tra i comuni più “ricicloni” della provincia di Catania, dietro soltanto a Zafferana Etnea (1°) ed Aci Bonaccorsi (2°). E questo risultato va ad incidere ovviamente anche sui costi della bolletta della spazzatura, che sono diminuiti finora del 32%.

Merito del risultato, oltre che all’amministrazione comunale e agli operatori del servizio, va soprattutto ai cittadini castellesi che a poco più di due anni dall’avvio del servizio porta a porta, nell’aprile del 2017, hanno rispettato sempre con più diligenza il calendario di raccolta. Il servizio due anni fa non era partito proprio in maniera perfetta, con le famiglie poco abituate a differenziare che malvolentieri suddividevano l’immondizia e spesso buttavano tutti gli scarti nei cassonetti che si trovano nella vicina Catania. A ciò si aggiungeva un servizio non proprio impeccabile, con alcune zone del territorio (soprattutto le più periferiche) che non venivano per nulla servite o con i ritardi che si registravano.

Questione di educazione e abitudine da una parte, normali tempi di “assestamento” del servizio dall’altra. I dati peggiori si ebbero durante il periodo estivo, con le attività commerciali e ristorative che registravano un maggior afflusso di utenze ma con i turisti che consumavano e scartavano qualsiasi tipologia di rifiuto nell’indifferenziata. Nel giro di due anni le cose sono però cambiate e se andiamo a vedere i dati del mese di giugno 2018, quando la raccolta differenziata non raggiungeva il 72%, nel giugno di quest’anno si è arrivati a toccare quasi il 75%.

Un beneficio per tutti. Molto è stato fatto rispetto agli anni passati, ma molto si può ancora fare, anche nel rispetto dell’ambiente. La realizzazione della stazione ecologica dovrebbe essere, secondo il programma elettorale del sindaco, il prossimo passo per innalzare ulteriormente il livello di raccolta e consentire economie in favore della cittadinanza. Poi c’è l’obiettivo di far diventare Acicastello un comune “plastic free, programmando una serie di iniziative che coinvolgano in primis le scuole del territorio.

Valerio Saitta

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684