L'Agenzia Moody’s conferma il rating Ba1 alla Sicilia - QdS

L’Agenzia Moody’s conferma il rating Ba1 alla Sicilia

Raffaella Pessina

L’Agenzia Moody’s conferma il rating Ba1 alla Sicilia

mercoledì 23 Ottobre 2019 - 00:00
L’Agenzia Moody’s conferma il rating Ba1 alla Sicilia

Confermata fiducia al governo Musumeci che non ha acceso altri mutui. Ma sul debito la Regione dovrà fare i conti con il proprio passato

PALERMO – L’assessorato regionale all’Economia ha reso noto il report dell’Agenzia Moody’s che conferma il rating alla Sicilia: stabilità, equilibrio finanziario e riduzione del debito. Alla Sicilia è stato assegnato il codice Ba1 stable, e giunge a conferma dei dati già pubblicati dall’assessorato dell’Economia nel Bollettino sul Fabbisogno Finanziario di ottobre.

Il dettagliato report evidenzia la rilevante riduzione del debito che nel 2020 scenderà al di sotto dei 7 miliardi, con una tangibile riduzione dell’incidenza sulle entrate d’esercizio (passata dal 48,5% del 2017 al 44,8 del 2019 per attestarsi al 43,2 nel 2021), in drastica riduzione anche il costo del debito. L’Agenzia di rating ha rilevato anche un progressivo incremento della liquidità nel biennio ad oggi ben oltre il miliardo di euro. Apprezzate le riduzioni di spesa nel settore sanitario e l’accordo concluso dalla Regione con lo Stato nel dicembre 2018 per gli effetti positivi che determina sugli equilibri finanziari della stessa, in termini di minori trasferimenti nel triennio (circa 900 milioni).

Di rilievo, le considerazioni sul miglioramento della gestione amministrativa della Regione attraverso quelle che vengono qualificate come “politiche di bilancio credibili e di risanamento”, garantendo trasparenza e dettaglio nelle informazioni. Viene infine sottolineata la rilevanza dell’autonomia finanziaria regionale scaturente dalle previsioni dello Statuto speciale, delle quali la Regione sta negoziando la piena attuazione con lo Stato – negoziato ormai alle battute finali – di cui proprio oggi si tiene uno degli ultimi confronti al ministero dell’Economia e Finanze a Roma. è altresì evidenziata e confermata l’opportunità della scelta di istituire, nel 2010, il Fondo Pensioni (una proposta dell’allora Assessore Gaetano Armao).

Il rating di Moody’s si può considerare una conferma della fiducia nei confronti del governo Musumeci al quale va certamente riconosciuto il merito di non aver acceso altri mutui come invece accaduto in precedenza con gli altri governi, ma non si può cantare vittoria, anzi la situazione è grave. Il momento non è dei migliori, visto che sono emersi in tutta la loro drammaticità i danni delle precedenti gestioni dissennate delle casse regionali, che hanno portato la Regione sicilia ad avere un debito altissimo.

Nel bollettino dell’assessorato si fa riferimento ad una cifra pari a circa 7 miliardi di euro, che fa riferimento ai debiti in senso stretto della Regione. Il buco finanziario sembrerebbe ben più grande: in un documento, datato 2017, a firma dell’assessorato all’Economia, viene chiaramente specificato che la consistenza del debito al 31 dicembre 2016 è pari a circa 8 miliardi, ma anche che quella cifra è pari al 53,7% del totale delle passività della Regione, che in soldoni si traduce in “rosso” complessivo di circa 15 miliardi. Ad oggi la situazione è sicuramente migliorata, ma la strada per il risanamento è tutta in salita. Inoltre non è ancora arrivata la parifica per il rendiconto 2018 dalla Corte dei Conti che ha rinviato il tutto al 13 dicembre prossimo con l’ipotesi del blocco della spesa, ed un inevitabile ritardo nella approvazione del bilancio e conseguente ricorso all’esercizio provvisorio.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684