Agricoltura: in arrivo per le nuove leve 260 milioni di euro - QdS

Agricoltura: in arrivo per le nuove leve 260 milioni di euro

Roberto Pelos

Agricoltura: in arrivo per le nuove leve 260 milioni di euro

giovedì 23 Maggio 2019 - 00:01
Agricoltura: in arrivo per le nuove leve 260 milioni di euro

Beneficiari 1.625 giovani agricoltori: riceveranno un premio di insediamento più il finanziamento di un progetto realizzato. Già pubblicata la graduatoria definitiva

PALERMO – Novità importanti per le nuove generazioni che desiderano farsi spazio nel comparto agricolo: l’assessorato regionale alle Risorse agricole, infatti, ha pensato proprio a loro destinando 260 milioni di euro a 1.625 giovani che per la prima volta si insediano in agricoltura ricevendo dunque un “premio” pro capite di insediamento, al quale si aggiunge il finanziamento di un progetto realizzato, a scelta, fra una serie di misure complementari attivabili nell’ambito del “Pacchetto giovani”.

È quanto previsto dalla graduatoria definitiva pubblicata dallo stesso Assessorato, a valere sulla misura 6.1 del Programma di sviluppo rurale 2014-2020. Entrando maggiormente nei particolari, la misura destina 65 milioni di euro per il premio “giovani insediati”, ovvero 40 mila euro per 1.625 giovani agricoltori di età non superiore a quarant’anni al momento della presentazione della domanda (giovani che posseggano adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capi d’azienda), cui si sommano 160 milioni per la sottomisura 4.1 (sostegno a investimenti nelle aziende agricole); 25 milioni per la sottomisura 6.4 A (investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra agricole ) e 10 milioni per la sottomisura 8.1 (sostegno alla forestazione/imboschimento) per una dotazione complessiva pari, come detto in premessa, a 260 milioni di euro.

L’assessore al ramo, Edy Bandiera, ha messo in risalto l’importanza del finanziamento a favore dei nuovi aspiranti agricoltori intenzionati a dare il loro apporto ad una maggiore efficienza di una settore fondamentale per la nostra terra, riguardante appunto il lavoro nei campi.

“Arriva a compimento una Misura del PSR Sicilia 2014-2020 attesa da anni, grazie alla quale favoriamo il ricambio generazionale dell’agricoltura siciliana e contestualmente l’avvio di nuove imprese in aree rurali gestite da giovani – afferma l’Assessore per l’Agricoltura Edy Bandiera – La larga partecipazione a questo bando è il segnale di una gran voglia da parte delle nuove leve di ritornare alla terra, contribuendo all’ammodernamento del settore agricolo e all’introduzione di nuovi processi e nuove tecnologie produttive”.

Soddisfazione viene espressa a tal riguardo da Coldiretti Giovani Impresa Sicilia che annuncia la pubblicazione, da parte dell’Assessorato, della graduatoria degli aventi diritto. “Oltre 1.600 giovani potranno avviare una propria azienda in agricoltura usufruendo del finanziamento di 65 milioni di euro previsto dalla misura 6.1 del Programma di sviluppo rurale a cui si aggiungono 195 milioni delle misure collegate”, è quanto si legge nel comunicato dell’associazione e a questo proposito sono da registrare le dichiarazioni di Massimo Piacentino, responsabile regionale di Coldiretti Giovani Impresa che ha parlato di un traguardo di notevole rilievo, favorevole allo sviluppo e alla crescita dell’economia di tutta la Sicilia. “Si tratta di una spinta occupazionale importante per tutto il settore – ha sottolineato Piacentino – che riguarda sia comparti storici sia ambiti innovativi che di certo contribuiranno anche a potenziare l’economia dell’Isola comprese le aree interne”. Apprezzamento viene espresso anche da parte di Francesco Ferreri, presidente regionale di Coldiretti che ha dichiarato: “È uno dei risultati raggiunti con la nostra manifestazione che i giovani aspettavano da anni con cui finalmente si sblocca l’avvio delle attività”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684