Alla Sicilia centotrentanove milioni per il rinnovo del parco autobus - QdS

Alla Sicilia centotrentanove milioni per il rinnovo del parco autobus

Serena Giovanna Grasso

Alla Sicilia centotrentanove milioni per il rinnovo del parco autobus

sabato 12 Dicembre 2020 - 00:04

Il decreto Mit ha ripartito 1,1 mld alle città con più di 100 mila abitanti: Catania, Palermo, Messina e Siracusa beneficiari nell’Isola. Somme finalizzate al miglioramento della qualità del servizio di Tpl e alla promozione della mobilità green

PALERMO – Oltre un miliardo di euro per il rinnovo del parco autobus: a tanto ammontano le risorse stanziate dal decreto interministeriale proposto da Paola De Micheli, ministro delle infrastrutture e dei trasporti, che lo scorso 3 dicembre ha ricevuto il parere favorevole da parte della Conferenza Stato Regioni. Le somme sono destinate in favore di tutti i Comuni con più di centomila abitanti per l’acquisto di nuovi autobus, finalizzato al miglioramento della qualità del servizio e alla promozione della mobilità green.

In particolare, l’erogazione delle risorse, ripartite tra il 2019 e il 2033, prevede uno stanziamento pari al 35% per i Comuni localizzati nel Mezzogiorno. Relativamente alla situazione siciliana, sono le Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina e il Comune di Siracusa i beneficiari della misura.

Addentrandoci maggiormente nel dettaglio, possiamo quantificare in 47,4 milioni di euro l’ammontare complessivamente destinato alla Città metropolitana di Palermo (ripartiti in 5,6 milioni di euro per il quinquennio 2019-2023 e 41,8 milioni di euro per il decennio 2024-2033), in 41,6 milioni di euro lo stanziamento destinato alla Città metropolitana di Catania (distinti in 4,7 milioni di euro tra il 2019 e il 2023 e 36,9 milioni di euro tra il 2024 e il 2033) e in 29,5 milioni di euro per la Città metropolitana di Messina (ripartiti in 3,4 milioni di euro per il quinquennio 2019-2023 e in 26,2 milioni di euro per il periodo successivo 2024-2033). Infine, in favore del Comune di Siracusa risultano stanziati 22,3 milioni di euro (ripartiti in 1,9 milioni di euro per il primo periodo e 20,4 milioni di euro per il secondo periodo).

Dunque, complessivamente alla Sicilia andranno 138,9 milioni di euro nel periodo compreso tra il 2019 e il 2033. La Città metropolitana di Roma è destinataria dello stanziamento maggiormente cospicuo a livello nazionale, ammontante a 119,4 milioni di euro nei quindici anni oggetto della misura (ovvero, meno di venti milioni di euro in meno rispetto a quanto destinato all’intera Isola). Somme particolarmente sostenute sono state ripartite in favore delle Città metropolitane di Milano (103,9 milioni di euro) e di Torino (72,9 milioni di euro). Mentre alla Città metropolitana di Napoli sono destinati gli stanziamenti maggiormente sostenuti per il Mezzogiorno (96,9 milioni di euro).

Questo 1,1 miliardo di euro si va ad aggiungere ai quasi tre miliardi di euro già stanziati dal Mit per l’acquisto di nuovi bus ad alimentazione alternativa nelle Regioni e nei Comuni particolarmente inquinati in termini di qualità dell’aria e di superamento dei limiti delle emissioni. Così, questi 4 miliardi di euro complessivi consentiranno di innovare i parchi mezzi e di promuovere il miglioramento della qualità dell’aria nelle nostre città, ma soprattutto, in questa situazione di crisi economica finanziaria conseguente all’epidemia in corso, di dare una iniezione significativa di risorse ai territori per sostenere le aziende del Tpl locali e per rilanciare la filiera industriale di produzione degli autobus.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x