Caltanissetta, giro di vite su sicurezza in centro - QdS

Caltanissetta, giro di vite su sicurezza in centro

Annalisa Giunta

Caltanissetta, giro di vite su sicurezza in centro

venerdì 13 Marzo 2020 - 00:00
Caltanissetta, giro di vite su sicurezza in centro

Il tema è stato di recente al centro di una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Per trenta giorni apertura in orario notturno di corso Umberto alle pattuglie di Polizia

CALTANISSETTA – Il Comune ha deciso di adottare in via sperimentale – per un periodo di trenta giorni – l’apertura in orario notturno di corso Umberto alle pattuglie di Polizia, al fine di consentire, in chiave deterrente, il controllo degli esercizi commerciali della zona.

La decisione è stata presa in seno al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica – presieduto dal prefetto Cosima Di Stano alla presenza del sindaco Roberto Gambino, del questore Giovanni Signer, dei comandanti provinciali dei Carabinieri, Baldassare Daidone, e della Guardia di Finanza, Andrea Antonioli, e dei rappresentanti di Confcommercio, Roberto Guarino e Alessio Matraxia – a seguito dei numerosi episodi di furti e danneggiamenti verificatesi nelle ultime settimane a danno delle attività commerciali.

Un tratto dell’isola pedonale dinnanzi a Palazzo del Carmine, solitamente chiuso al transito veicolare, per un mese circa vedrà i piloni a scomparsa abbassati da mezzanotte alle sei del mattino per consentire il passaggio dei mezzi delle Forze dell’ordine. Saranno attive anche le due telecamere della zona che serviranno a monitorare meglio il tratto stradale ed eventuali infrazioni.

Un incontro che è stato voluto per analizzare la problematica inerente la sicurezza del centro storico, prevedere degli aggiornamenti dei dispositivi di prevenzione e di controllo del territorio e rassicurare i commercianti garantendo loro una maggiore presenza delle forze dell’ordine.

Il Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica ha anche sollecitato l’Amministrazione comunale e i rappresentanti di Confcommercio a intensificare le interlocuzioni allo scopo di ricercare eventuali finanziamenti volti ad estendete la videosorveglianza del centro storico.

“La collaborazione – ha ribadito il prefetto Cosima Di Stani – dei commercianti e della popolazione con le Forze di polizia è fondamentale per innalzare il livello dell’attività di prevenzione e di controllo, nell’ottica di garantire la sicurezza a tutta la cittadinanza”.

Proseguono intanto le attività investigative da parte delle forze di polizia al fine di identificare gli autori degli episodi di danneggiamento ai danni degli esercenti del centro storico avvenuti nei giorni scorsi.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684