Benzina, in Sicilia 2 euro al litro: ecco quanto incassa lo Stato

Benzina alle stelle, anche in Sicilia sfondati i 2 euro al litro: ecco quanto incassa lo Stato

Web-al

Benzina alle stelle, anche in Sicilia sfondati i 2 euro al litro: ecco quanto incassa lo Stato

Michele Giuliano  |
martedì 19 Settembre 2023

In poche settimane il rincaro nell’Isola ha seguito il trend di altre regioni

Adesso tocca anche alla Sicilia, la benzina supera il tetto dei 2 euro al litro. Da festeggiare, ovviamente, non c’è proprio nulla, anzi. Per l’Isola si tratta dell’ennesimo rincaro alle stelle che si registra nell’ultimo anno e mezzo, frutto della galoppante inflazione. Ad evidenziare il superamento dei 2 euro al litro è stato il Mimit, il ministero delle Imprese e del mare in Italy, nella pubblicazione proprio oggi del bollettino delle medie regionali. Oltre alla Sicilia hanno superato questo tetto sempre oggi Campania, Friuli Venezia Giulia e Lombardia. Il dato di riferisce per l’esattezza al presso del litro di benzina in modalità self service. Emilia Romagna e Umbria raggiungono i 2 euro esatti. La Sicilia si attesta a 2,001 euro.

La posizione siciliana nel quadro nazionale

Questo significa che la Sicilia entra nella top 16 delle regioni con il più alto costo della benzina in modalità self. Le uniche regioni che ancora sono al di sotto della media dell’Isola sono Emilia Romagna, Umbria, Marche, Lazio e Veneto. “Come se non bastasse – afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori -, secondo i dati settimanali di oggi del ministero dell’Ambiente, il gasolio in modalità self sfonda 1,9 euro. Considerato che nella rilevazione del 10 luglio era 1,684 euro, si tratta di un’impennata mostruosa. In poco più di 2 mesi si è superata la soglia di 1,7, poi di 1,8 e oggi di 1,9 euro. Una corsa inarrestabile contro la quale il Governo non può mettere un pannicello caldo, un bonus riservato solo ai meno abbienti. Gli automobilisti non sono polli da spennare!”.

I conti in tasca al governo

A conti fatti il 10 luglio il governo incassava di Iva 33,268 centesimo al litro per la benzina e 30,363 centesimi per il gasolio. Ora con questi aumenti ne prende, rispettivamente, 36,017 e 34,695 centesimi, ossia quasi 3 centesimi in più per ogni litro di benzina (2,749) e oltre 4 cent al litro per il gasolio (4,332). “Dalla rilevazione del 10 luglio 2023 – aggiunge Dona – un litro di benzina self è rincarato di oltre 15 centesimi, +8,3%, pari a 7 euro e 62 cent per un pieno di 50 litri. Mentre per il gasolio il rialzo è di oltre 24 cent al litro, +14,3%, pari a 12 euro e 1 cent a rifornimento”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001