Centuripe, la zona Muglia come “Luogo del cuore” - QdS

Centuripe, la zona Muglia come “Luogo del cuore”

redazione

Centuripe, la zona Muglia come “Luogo del cuore”

venerdì 22 Maggio 2020 - 00:00
Centuripe, la zona Muglia come “Luogo del cuore”

Associazioni di Centuripe e non solo hanno candidato l’area al progetto annuale del Fai. L’obiettivo è scongiurare definitivamente l’installazione di un sito per la raccolta dei rifiuti

CENTURIPE (EN) – Dal 2003 il Fai (Fondo per l’ambiente Italiano) organizza “I luoghi del cuore”, un’iniziativa che ha l’obiettivo di recuperare un luogo particolarmente caro agli italiani che possono salvarlo con il loro voto. Quest’anno un gruppo di associazioni ha deciso di candidare Muglia, nel territorio centuripino, una vallata ricca di calanchi e colline di creta, di masserie e resti di miniere di zolfo, di insediamenti preistorici e di tombe romane.

“Da diversi anni – ha affermato Salvatore La Spina, rappresentante dell’associazione – stiamo lottando per evitare che si costruisca nel cuore della vallata una discarica. Siamo in attesa dei vincoli ambientali che il compianto assessore Sebastiano Tusa aveva avviato prima della tragica scomparsa e che il presidente della Regione, Nello Musumeci, aveva assicurato di proseguire. Ci auguriamo che il neo assessore Alberto Samonà completi il lavoro iniziato dal suo predecessore e sigilli definitivamente la salvaguardia di questo straordinario territorio siciliano (uno dei pochi posti rimasti incontaminati della Sicilia) in modo tale che nessuno possa immaginarsi, in futuro, di costruirci qualcosa che ne possa compromettere la sua integrità”.

“Oggi – ha aggiunto – ci auguriamo che le persone ci aiutino a salvare questo luogo con il loro voto. Un gesto semplice che ci permetterebbe non soltanto di far conoscere meglio questo angolo meraviglioso della Sicilia, ma anche, in caso di vittoria, di realizzare un centro di educazione ambientale e storica nella vallata, che sarà gestito dalle associazioni di Centuripe già impegnate sul territorio”.

Le associazioni e gli Enti coinvolti nel progetto sono: associazione Zona Libera e Comitati No discarica di Catenanuova e Centuripe (SiciliAntica, Liberart, Associazione Kento), Meetup 5 stelle Centuripe, Insieme per Centuripe, Coraggio Centuripe con il contributo di Confartigianato imprese Centuripe e Presidio partecipativo del Fiume Simeto.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684