Cinema, It capitolo 2, il ritorno di Pennywise - QdS

Cinema, It capitolo 2, il ritorno di Pennywise

Francesco Torre

Cinema, It capitolo 2, il ritorno di Pennywise

giovedì 12 Settembre 2019 - 00:00
Cinema, It capitolo 2, il ritorno di Pennywise

Dopo 27 anni dall’estate del 1989, gli ex bambini di Derry si ritrovano nella cittadina proprio a causa del ritorno di Pennywise. Lo script latita di sequenze originali, tranne quando vediamo i protagonisti alle prese con il proprio passato

IT: CAPITOLO 2
Regia di Andy Muschietti. Con Bill Skarsgård (Pennywise), Jessica Chastain (Beverly Marsh), James McAvoy (Bill Denbrough)
Usa 2019, 165’.
Distribuzione: Warner Bros Italia

Con il sequel del suo adattamento del romanzo di Stephen King, il regista Andy Muschietti non ha mancato di mostrare coraggio e talento, alternando un’estetica più muscolare e “di genere” con momenti più rarefatti e di introspezione psicologica. Nonostante ciò, il film risulta troppo lungo, con una trama imbottita di deviazioni perturbanti, e sebbene il casting sia pressoché perfetto, più volte si ha la sensazione di un eccesso di confusione.

L’adattamento di Gary Dauberman non stravolge la matrice letteraria. La sceneggiatura, però, funziona meglio nelle scene corali, pregna anche di cameratismo, meno nelle sequenze individuali.

Dopo 27 anni dall’estate del 1989, gli ex bambini di Derry si ritrovano nella cittadina proprio a causa del ritorno di Pennywise. E i momenti migliori del film – dispiace dirlo per un “horror”, seppur atipico – sono quelle in cui i personaggi con nostalgia ripercorrono i fili di un discorso interrotto e riflettono sulla loro maturazione.

Chi non è cambiato per niente, invece, è proprio Pennywise, che sorprende il clan delle sue vittime sempre con le stesse armi (e ciò alla fine risulta un po’ noioso). Senza togliere nulla all’incredibile interpretazione di Bill Skarsgård, tanto fisica quanto verbale, che unisce terrore e divertimento, lo script latita di sequenze originali, tranne in qualche caso in cui vediamo i protagonisti alle prese con il proprio passato. Ciò naturalmente non significa che il film non faccia il suo lavoro, ovvero mantenerti un brivido lungo la schiena che non ti abbandona nemmeno dopo i titoli di coda.

Voto: ☺☺1/2☻☻☻

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684