Corso dei Martiri, c’è il via libera alla gara per il parcheggio in piazza della Repubblica - QdS

Corso dei Martiri, c’è il via libera alla gara per il parcheggio in piazza della Repubblica

Desiree Miranda

Corso dei Martiri, c’è il via libera alla gara per il parcheggio in piazza della Repubblica

martedì 04 Giugno 2019 - 00:05
Corso dei Martiri, c’è il via libera alla gara per il parcheggio in piazza della Repubblica

Va avanti il cronoprogramma dei lavori. Arcidiacono: “È arrivato l’ultimo ok dal Genio civile”

CATANIA – Si continua a lavorare, anche se al momento dietro le quinte, per il nuovo Corso dei Martiri secondo il progetto dell’architetto Mario Cucinella. Stando a quanto riferisce l’amministrazione comunale, è arrivato anche l’ultimo parere necessario e tutto è pronto per il prossimo step: il progetto per il parcheggio da 347 posti.

Dopo la consegna alla città dei primi lotti con playground, panchine e giochi per i più piccoli da una parte, e di una nuova piazza Grenoble dall’altra, è adesso il momento di pensare alla grande area di sosta che vedrà luce, in un paio d’anni, in piazza della Repubblica. Archiviata anche la querelle per le panchine, che per alcuni mesi aveva bloccato i cantieri e lasciato i luoghi in balia dei vandali. I sedili sono stati sostituiti e con la ditta interessata è stato firmato un accordo bonario. Adesso, come dice al nostro giornale l’assessore ai lavori pubblici del Comune, Giuseppe Arcidiacono, “ci occupiamo del parcheggio”.
“Abbiamo avuto il parere del Genio civile, l’ultimo, e adesso ci sarà la gara per la progettazione e poi per la costruzione”, aggiunge. Ad occuparsi del progetto saranno i privati, gli stessi che stanno investendo circa 250milioni di euro per dare un nuovo volto, completamente diverso all’attuale, a una della strade più importanti e rappresentative della città. “C’è una centrale che fa le gare – spiega Arcidiaono – noi siamo vigili, facciamo la vigilanza anche per i pareri di merito”.

A chi si chiede se sia davvero una buona scelta per la mobilità la costruzione di un imponente parcheggio in centro, l’assessore risponde senza lasciare trasparire dubbi: “Innanzitutto, entra nella convenzione per la sistemazione di Corso Martiri, quindi non possiamo essere noi a evitare che si completi il percorso già iniziato tanti anni fa e che pone fine a una ferita aperta da sessant’anni. Inoltre – continua – non condivido l’analisi per cui aumenterà il traffico perché è chiaro che non è solo un problema di parcheggio, ma anche di viabilità dell’intero distretto che sarà, ovviamente, ottimizzata. Fermo restando che quel parcheggio sarà molto utile anche per consentirci di chiudere al traffico di alcune zone del centro storico, come il vecchio San Berillo”. L’idea, infatti, a progetto ultimato, sarà quelle di rendere la zona, almeno in parte, a traffico limitato.

Secono quanto spiega l’assessore ai lavori pubbici del Comune, tra metro, bus e parcheggio, tutti vicini, si potrà pensare a una nuova mobilità per il centro cittadino. “Il fatto che lì ci sia la fermata della metropolitana aggiunge un elemento di qualità”, dice ancora. “Noi ridurremo nettamente il traffico, perché il parcheggio sarà al centro di un percorso cittadino che deve pedonalizzarsi, con chiusura totale almeno alle auto vecchie. Faremo delle simulazioni così da capire quali possiamo inibire al traffico e quali no”.

Una volta avviato il parcheggio, provvederemo a completare le altre opere previste, da un grande albergo fino alla promenade che dovrebbe davvero cambiare il volto del Corso dei Martiri. “È tutto in itinere perché una cosa segue l’altra”, afferma Arcidiacono.

“È voglia dell’amministrazione fare tutto e presto, ma obiettivamente non dipende da noi perché c’è la parte privata. Per quanto ci riguarda siamo velocissimi tant’è che nel giro di pochi mesi abbiamo ottemperato a tutto ciò che era necessario per il parcheggio”, conclude l’assessore Arcidiacono.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684