Covid, Usa, Fda, ok terza dose vaccino Pfizer per over 65 - QdS

Covid, Usa, Fda, ok terza dose vaccino Pfizer per over 65

Web-mp

Covid, Usa, Fda, ok terza dose vaccino Pfizer per over 65

Web-mp |
giovedì 23 Settembre 2021 - 07:00

I booster per Pfizer sono attualmente all'esame di un gruppo separato di esperti convocato dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC), che potrebbe pero' raccomandare ulteriori specifiche sui destinatari

La Food and Drug Administration prevede di autorizzare a breve una terza dose di richiamo del vaccino Pfizer, per i cittadini Usa.

L’autorizzazione di emergenza prevista sarà per le persone di età pari o superiore a 65 anni, le persone più suscettibili a malattie gravi e le persone il cui lavoro li mette a rischio.

La decisione della FDA per gli over 65, niente da fare per gli over 16

“La decisione di oggi – ha spiegato Janet Woodcock, capo ad interim della Food and Drug Administration – dimostra che la scienza e i dati attualmente disponibili continuano a guidare il processo decisionale della Fda per i vaccini Covid-19 durante questa pandemia”.

La decisione della Fda era nell’aria, ed è arrivata dopo che un gruppo di esperti indipendenti – convocati la scorsa settimana dall’agenzia statunitense – ha approvato la proposta di vaccinare solo gli over 65.

Lo stesso gruppo, tuttavia, ha rifiutato la proposta iniziale, presentata da Pfizer e sostenuta dall’amministrazione del presidente Joe Biden, di somministrare la terza dose a tutti i maggiori di 16 anni.

Il gruppo di esperti ha però concluso che il rapporto rischi/benefici differiva per i giovani, in particolare i maschi a rischio miocardite.

Si attende l’ok dei CDC, per avere specifiche sui destinatari dei booster

I booster per Pfizer sono attualmente all’esame di un gruppo separato di esperti convocato dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC), che potrebbe però raccomandare ulteriori specifiche sui destinatari.

Ad esempio, se l’obesità rende una persona “ad alto rischio Covid”, si andrebbe a coinvolgere più del 42% della popolazione statunitense. Il CDC potrebbe anche dover decidere su quali luoghi di lavoro potrebbero portare a “frequenti esposizioni professionali” al virus.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684