DA ACEA I MINI IMPIANTI DI COMPOSTAGGIO DIFFUSO PER I RIFIUTI ORGANICI - QdS

DA ACEA I MINI IMPIANTI DI COMPOSTAGGIO DIFFUSO PER I RIFIUTI ORGANICI

redazione

DA ACEA I MINI IMPIANTI DI COMPOSTAGGIO DIFFUSO PER I RIFIUTI ORGANICI

martedì 08 Ottobre 2019 - 16:31

ROMA (ITALPRESS) – Un innovativo mini-impianto – chiamato SmartComp – dotato di una rivoluzionaria tecnologia sensoristica che consentira’ di trattare rifiuti organici a Chilometro Zero

sara’ realizzato da Acea con il contributo di Enea e Universita’ della Tuscia.

Il progetto, annunciato dall’Amministratore delegato di Acea Stefano Donnarumma nel corso della giornata promossa dalla multiutility su green economy, ambiente e innovazione, garantisce una minore produzione di rifiuti e un consistente risparmio sui costi di gestione per tutto il sistema di waste management nazionale, per la filiera di recupero della singola utenza, e un impatto positivo sull’ambiente, grazie alla riduzione delle emissioni di gas serra dovuta all’eliminazione del trasporto dei rifiuti su gomma. L’obiettivo dell’Azienda e’ l’installazione di 250 SmartComp entro il 2022 per realizzare in maniera diffusa un sistema dalla capacita’ di 25.000 tonnellate all’anno – pari a quella di un impianto localizzato che gestisce rifiuti organici prodotti da una citta’ di 250.000 abitanti – con un risparmio stimato di circa 30% circa sui costi di gestione della filiera nazionale.

“Questo progetto si inquadra nelle linee guida del Piano Industriale 2019-2022 del Gruppo che prevede investimenti in Sostenibilità per un totale di 1,7 mld, con un incremento di 400 milioni rispetto al Piano precedente” ha sottolineato l’ad di Acea Stefano Antonio Donnarumma.

Il progetto del compostaggio diffuso è una delle applicazioni concrete del Protocollo d’intesa siglato nei mesi scorsi tra Acea ed Enea, finalizzato ad avviare una collaborazione per lo sviluppo di progetti nell’ambito dell’economia circolare. Oltre al compostaggio, una ulteriore applicazione della collaborazione è il progetto Labsharing, che abiliterà Enea e Acea a porre in sinergia i propri laboratori su tutto il territorio nazionale.

(ITALPRESS).

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684