Fase 3, i bambini ripartono dalle fattorie didattiche - QdS

Fase 3, i bambini ripartono dalle fattorie didattiche

redazione

Fase 3, i bambini ripartono dalle fattorie didattiche

martedì 16 Giugno 2020 - 00:00

PALERMO – Le fattorie didattiche siciliane possono aiutare i genitori accogliendo i bambini in sicurezza con attività educative a contatto con la natura nei grandi spazi all’aria aperta. Lo rileva Coldiretti Sicilia. Nell’Isola le aziende didattiche accreditate sono un centinaio con un’offerta variegata.

L’educazione ambientale, in questa Fase 3 dopo il lockdown per il coronavirrus, attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi, l’alternanza delle stagioni e la possibilità di produrre in modo sostenibile, rappresenta una rivoluzione per l’apprendimento degli scolari perché riguarda “l’imparare facendo” attraverso attività pratiche ed esperienze dirette (seminare, raccogliere, trasformare, manipolare). Il tutto a contatto con la natura attraverso l’incontro con animali e piante nelle stalle, negli orti e in cucina.

“L’obiettivo – precisa Coldiretti Sicilia- è quello di formare bambini consapevoli sui principi della sana alimentazione e della stagionalità dei prodotti per valorizzare i fondamenti della dieta mediterranea e ricostruire il legame che unisce i prodotti dell’agricoltura con il cibo che si porta in tavola ogni giorno. “I nostri laboratori sull’apicoltura sono destinati soprattuto agli alunni e agli insegnanti delle scuole e alle famiglie, ma lavoriamo anche con gli orti e la frutta”, afferma Laura Di Garbo, dell’agriturismo Bergi a Castelbuono, che organizza laboratori nella fattoria didattica.

“Il valore aggiunto di questi spazi – dice Margherita Scognamillo responsabile regionale Donne Impresa – è la sicurezza per la collettività realizzata da persone con alta specializzazione con tutela, attenzione e cura”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684