Gregoretti, nuovo slittamento del processo a Matteo Salvini - QdS

Gregoretti, nuovo slittamento del processo a Matteo Salvini

redazione web

Gregoretti, nuovo slittamento del processo a Matteo Salvini

lunedì 25 Maggio 2020 - 14:09
Gregoretti, nuovo slittamento del processo a Matteo Salvini

Terza data per la richiesta rinvio giudizio a Catania. L'udienza, che avrebbe dovuto svolgersi in luglio, è stata fissata per il prossimo tre ottobre. Il Gip Sarpietro commentando le lamentele del capo della Lega Nord con Mattarella, "stia tranquillo, avrà un giudizio equo"

Slitta ancora, per l’emergenza coronavirus, l’udienza preliminare sulla richiesta di rinvio a giudizio per sequestro di persona dell’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

Il procedimento riguarda la gestione nello sbarco di 131 migranti bloccati a bordo di nave Gregoretti, della Guardia Costiera italiana, da 27 luglio al 31 luglio 2019, quando giunse l’autorizzazione all’approdo nel porto di Augusta, nel Siracusano.

Il presidente dei Gip di Catania, Nunzio Sarpietro, ha rinviato l’udienza, per la terza volta, fissandola per il tre ottobre prossimo.

La data del nuovo slittamento – il procedimento di Catania avrebbe dovuto svolgersi in luglio – giunge alla vigilia del voto di domani pomeriggio previsto in giunta delle immunità del Senato sull’autorizzazione a procedere contro Salvini.

Il Tribunale dei ministri di Palermo accusa l’ex ministro dell’Interno di sequestro di persona e di rifiuto di atti di ufficio per la vicenda dei migranti della nave Open Arms, bloccati a largo per alcuni giorni, prima dello sbarco a Lampedusa, nell’agosto 2019.

Il presidente dell’ufficio del Gip di Catania, Nunzio Sarpietro, ha motivato il terzo rinvio sul procedimento ‘Gregoretti’, da maggio al quattro luglio prima e adesso, come detto, al tre ottobre, con l’emergenza pandemia da covid-19.

“I nostri ruoli – ha detto il Gip al sito di Repubblica – sono stati travolti dallo stop per l’emergenza Coronavirus, ci sono migliaia di processi rinviati che hanno precedenza e ho dovuto spostare l’inizio del processo che vede imputato il senatore Salvini in ottobre”.

E sull’appello del capo della Lega Nord al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per “avere garantito un processo giusto davanti a un giudice terzo e imparziale”, Sarpietro ha commentato: “Stia tranquillo il senatore Salvini, avrà un processo equo giusto e imparziale come tutti i cittadini”.

“Né io né alcun altro giudice che si è occupato di questo fascicolo – ha sottolineato – abbiamo nulla a che spartire con Palamara. E sono d’accordo con lui: quelle intercettazioni tra magistrati sono una vergogna”.

Il Gip Sarpietro, dopo l’autorizzazione a procedere concessa dal Senato, dovrà decidere sul rinvio a giudizio di Salvini chiesto dalla Procura distrettuale di Catania.

La Procura aveva sollecitato l’archiviazione al Tribunale dei ministri ma questo, di parere opposto, aveva chiesto e ottenuto da Palazzo Madama l’autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684