Intesa Omceo-Regione siciliana su gestione dell’emergenza-urgenza - QdS

Intesa Omceo-Regione siciliana su gestione dell’emergenza-urgenza

redazione

Intesa Omceo-Regione siciliana su gestione dell’emergenza-urgenza

sabato 17 Agosto 2019 - 04:00
Intesa Omceo-Regione siciliana su gestione dell’emergenza-urgenza

L’Ordine dei medici di Palermo implementerà le conoscenze professionali del personale. Competenze, qualità ed efficacia delle risposte di Protezione civile

PALERMO – Formare dipendenti pubblici per l’assistenza di base e di urgenza alle popolazioni colpite da catastrofi.

È questo l’obiettivo dell’accordo, primo in Italia, firmato qualche giorno fa a Palermo tra l’Ordine dei medici del capoluogo siciliano e la Regione. La Regione si occuperà di potenziare e garantire l’efficienza e la qualità dei servizi erogati, rafforzando la capacità istituzionale di tutti i soggetti pubblici locali che operano, con ruoli e funzioni diverse, nei servizi di Protezione civile, sociali e del lavoro.

L’Omceo invece dovrà implementare le conoscenze professionali del personale che lavora nell’ambito della Regione siciliana nei servizi di emergenza-urgenza.

A sottoscrivere l’accordo sono stati l’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla e il presidente dell’Ordine Toti Amato. Una collaborazione pensata “per estendere competenze, qualità ed efficacia delle risposte di Protezione civile a tutti i soggetti impegnati nella risposta del territorio in situazioni di emergenza” ha precisato Lagalla.

“È il primo progetto che si realizza in Italia per sviluppare la qualità del servizio sanitario pubblico, regionale e territoriale – ha sottolineato Amato – Lo faremo mettendo in campo progetti di ricerca, formazione e competenze sull’uso delle nuove tecnologie. Lo scopo è sviluppare nuovi percorsi formativi professionali per i dipendenti regionali responsabili delle operazioni di coordinamento in materia di protezione civile, per chi lavora nelle Aziende sanitarie provinciali, non necessariamente personale sanitario. Ma anche per i dipendenti degli enti locali, in particolare per chi svolge funzioni di protezione civile nei Centri operativi comunali (Coc) e nei Centri operativi misti (Com)”.

Il progetto sarà realizzato nell’ambito del Programma operativo del Fondo sociale europeo (Fse) 2014/2020.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684