LE BANCHE POPOLARI A SOSTEGNO DEL TERRITORIO - QdS

LE BANCHE POPOLARI A SOSTEGNO DEL TERRITORIO

redazione

LE BANCHE POPOLARI A SOSTEGNO DEL TERRITORIO

giovedì 12 Dicembre 2019 - 18:56
ROMA (ITALPRESS) – “Noi non abbiamo mai creduto che i soldi gettati dall’elicottero arrivassero all’economia reale e i fatti ci hanno dato ragione. Le banche popolari reagiscono a questo modo di pensare della finanza internazionale e sono le uniche che hanno continuato ad aiutare il territorio secondo la loro tradizione”. Lo ha detto Corrado Sforza Fogliani, presidente dell’Associazione Nazionale fra le Banche Popolari, intervistato dall’Agenzia di Stampa Italpress. Parlando delle banche che si sono dovute riconvertire ha aggiunto che “non ce n’è più una italiana, sono tutte di proprietà dei fondi speculativi internazionali che è quello che si voleva ottenere. E’ impensabile che chi ha voluto questa riforma non avesse capito e non pensasse che si sarebbe verificato quello che si è verificato. E’ difficile pensare che non sia stato voluto – ha sottolineato Sforza Fogliani -, sia in funzione di eliminare la concorrenza che di creare l’oligopolio bancario, che è l’esatto contrario delle banche di territorio e soprattutto di una corretta erogazione del credito”.
Assopopolari ha realizzato una serie di studi sulla cooperazione bancaria in altri Paesi, tra cui l’Australia, il Giappone e la Corea del Sud. Per Sforza Fogliani “i sistemi occidentali devono prendere esempio solo per il fatto che mentre da noi, sull’onda del pensiero unico internazionale, vengono perseguitate le banche di territorio, dalle altre parti, anche nei paesi asiatici, le banche del territorio vengono tutelate, protette e aiutate, non solo perchè sono le uniche che aiutano l’economia ma anche perchè sono le uniche che mantengono la concorrenza”.
(ITALPRESS).

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684